Covid, a Roma casi quintuplicati. D’Amato: “Paghiamo l’effetto Gravina”

"I numeri sono ancora destinati ad aumentare per l'effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni". Impennata di casi: oggi 681 positivi (+247), a Roma città sono 557

“Stiamo pagando il cosiddetto ‘effetto Gravina’ ma senza complicazioni negli ospedali. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l’effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durera’ ancora alcuni giorni”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Sanita’ e Integrazione Sociosanitaria, Alessio D’Amato, a margine della consegna degli attestati di benemerenza per l’impegno profuso durante la pandemia agli operatori informatici di Laziocrea.

Oggi infatti, i dati non sono affatto in discesa, anzi. C’è stata una mpennata dei casi di Covid-19 nel Lazio: su oltre 11mila tamponi e oltre 21mila antigenici per un totale di quasi 33mila test, si registrano 681 nuovi casi positivi (+247 su ieri). Si registra 1 decesso (come ieri), i ricoverati sono 133 (+3), le terapie intensive sono 28 (-1), i guariti sono 212. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 5,9% ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende allo 2%.

I nuovi casi di Covid si sono quasi quintuplicati nella Capitale rispetto all’11 luglio scorso, giorno della finale degli Europei di calcio.

Oggi Roma supera quota 500 (557 per l’esattezza i contagi registrati nelle ultime 24 ore) mentre l’11 luglio i nuovi contagiati erano 122.

“I positivi sono perlopiu’ giovani – aggiunge – ancora non vaccinati e questo significa, ancora una volta, quanto sia importante vaccinarsi e raggiungere l’immunita’ di gregge. La situazione e’ sotto controllo e nel Lazio i casi attualmente positivi complessivi sono la meta’ di altre grandi regioni, quindi nessun allarme e vaccinarsi. Ancora una volta ricadono sulle spalle del Ssr e dei suoi operatori, l’onere e gli effetti del calo di tensione” .

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna