Covid: Aifa, dal 20 al 26 agosto 505 richieste di anticorpi monoclonali, +29,8 per cento

Aumenta il numero di richieste, Lazio tra le regioni con più richieste

Nella settimana dal 20 al 26 agosto sono state 505 le richieste di farmaci monoclonali, contro le 389 della settimana precedente, con un incremento pari al 29,8 per cento, per un totale di 7.961. Lo rende noto il 21esimo report settimanale diffuso dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) sul monitoraggio degli anticorpi monoclonali. Nel corso della settimana, la media giornaliera delle prescrizioni è stata di 72,14, in aumento rispetto ai 55,57 della settimana precedente. La maggioranza dei pazienti trattati, pari a 3.808, ha ricevuto una combinazione degli anticorpi bamlanivimab e etesevimab, seguita dai 3.329 pazienti che hanno ricevuto la coppia casirivimab – imdevimab.

Infine, 824 pazienti hanno ricevuto solo bamlanivimab. Le Regioni dove questi medicinali sono stati più utilizzati in termini assoluti sono il Lazio (con 1.147 pazienti), il Veneto (1.091) e la Toscana (1.014), mentre agli ultimi posti ci sono il Molise (con 14 pazienti) e la Provincia autonoma di Bolzano (3). Nell’ultima settimana, le Regioni che hanno avuto il numero più alto di prescrizioni sono state il Veneto (93 prescrizioni, con un incremento pari al 29,2 per cento rispetto alla settimana precedente), la Toscana (87, +89,2 per cento), Lazio e Sicilia (entrambe a 57 prescrizioni, con incrementi, rispettivamente, del -22 per cento e +36,6 per cento).

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna