Covid: camper Regione Lazio e As Roma per vaccinazioni a Testaccio, sconto per stadio e gadget – VIDEOGALLERY

"Su le maniche", questo il nome della campagna che - grazie al contributo del Roma club Testaccio - oggi fa tappa in un quartiere simbolo per il tifo giallorosso. Tutti i cittadini non vaccinati di età superiore ai 12 anni provvisti di tessera sanitaria (minori accompagnati) possono presentarsi sul posto, senza prenotazione, per la somministrato del vaccino Moderna. Il camper resterà aperto dalle ore 10 alle ore 18:30.

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti al camper per le vaccinazioni sponsorizzato dall'As Roma

La Regione Lazio e l’As Roma di nuovo insieme nella lotta al Covid. È stato aperto da questa mattina, a Testaccio in piazza Santa Maria Liberatrice il punto di somministrazione vaccinale mobile della Asl Roma 1.

Il camper resterà operativo e a disposizione di tutti i cittadini che vorranno vaccinarsi contro il Covid-19. Presenti all’apertura dell’iniziativa il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, il direttore della Asl Roma 1, Angelo Tanese e Francesco Pastorella, direttore di Roma Department. Tutti i cittadini non vaccinati di età superiore ai 12 anni provvisti di tessera sanitaria (minori accompagnati) possono presentarsi sul posto senza prenotazione dove verrà somministrato dalle equipe sanitarie della Asl Roma 1 il vaccino Moderna. Il camper resterà aperto dalle ore 10 alle ore 18:30.

Il Lazio sta per completare la campagna vaccinale

“Nonostante la pioggia, non ci ferma nessuno. Voglio ringraziare innanzitutto questa equipe, ma anche tutta l’Asl Roma 1, perché nella Capitale stiamo raccogliendo risultati straordinari nella campagna di vaccinazione, sicuramente grazie all’impegno di tutti ma grazie soprattutto a chi sta in trincea – ha dichiarato Zingaretti -. E grazie alla Roma perché quello che sta facendo, è esattamente quello di cui abbiamo bisogno in questo momento per portare a termine la campagna vaccinale”.

Zingaretti ha poi ribadito che “i risultati nel Lazio sono ottimi: per gli over 12 siamo all’83 per cento, per gli over 18 siamo praticamente al 90 per cento dei vaccinati con doppia dose e 23 mila persone hanno già avuto la terza dose fra i malati fragili. Quindi, calcolando che poi ci sarà una quota fisiologica di malati o di persone che non possono ricevere il vaccino, siamo vicinissimi al completamento della campagna vaccinale con un risultato eccezionale”.

 

 

A caccia di indecisi

“Adesso – ha sottolineato il governatore – dobbiamo aggredire quella parte che, per disattenzione o per timore o per tanti altri motivi, va invogliata a vaccinarsi e va stimolata. E non basta aspettare nell’ambulatorio, nell’ospedale o nel centro vaccinale che qualcuno si prenoti, bisogna promuovere iniziative come questa che vede anche il coinvolgimento della Roma calcio e dei Roma Club dei territori, in questo caso lo storico e glorioso club di Testaccio, perché andare vicino alle persone, familiarizzare con lo strumento e con l’utilizzo del vaccino è proprio il modo di aggredire quelle sacche di incertezza”.

Zingaretti ha dunque ringraziato la As Roma “per questa sensibilità, non è la prima iniziativa che il club mette in campo per darci una mano”. Si tratta, infatti, del secondo appuntamento che nasce dalla collaborazione tra Regione Lazio e As Roma, con il contributo della Asl Roma 1, dopo l’iniziativa “100 per cento vaccinati 100 per cento allo stadio” delle giornate del 22 e 23 settembre scorso, in cui vennero somministrare, in occasione del match della Roma con l’Udinese, 150 dosi nei pressi dello Stadio Olimpico.

“Su le maniche”

“Su le maniche”, questo il nome della campagna che – grazie al contributo del Roma club Testaccio – oggi fa tappa in un quartiere simbolo per il tifo giallorosso, Testaccio. Chi si sottoporrà alla vaccinazione riceverà un promo code che darà diritto ad uno sconto utilizzabile per l’acquisto di un biglietto delle partite casalinghe dell’As Roma. Inoltre un’apetta brandizzata As Roma e la mascotte Romolo distribuiranno dei gadget prodotti per l’iniziativa. Eventi come questo, si inseriscono in una campagna vaccinale mastodontica che ha funzionato in modo regolare e sempre speditamente nel Lazio sin dall’inizio e che ha permesso alla nostra regione di raggiungere tassi di copertura vaccinale tra i più alti in Europa.

Nel Lazio si sono superate 8,3 milioni di somministrazioni, oltre l’83 per cento della popolazione over 12 e l’89 per cento della popolazione over 18 hanno chiuso il percorso vaccinale. E’ iniziata anche la somministrazione della terza dose di richiamo del vaccino Covid: fino ad oggi sono state inoculate oltre 23 mila dosi complessive. È possibile effettuare le prenotazioni sul sito “prenotavaccino-covid” della Regione Lazio inserendo il numero della tessera sanitaria, e scegliendo il centro vaccinale o la farmacia vicino casa. Chi vuole può fare la terza dose del richiamo dal proprio medico di famiglia contattandolo direttamente.

Terza dose

Inoltre è iniziata la somministrazione della terza dose di vaccino Covid a domicilio per tutti coloro che hanno fatto a casa le precedenti dosi. Infine anche nelle farmacie, da lunedì 11 ottobre, sarà possibile fare il vaccino Pfizer oltre che al vaccino Moderna. “Noi siamo all’ultimo miglio per la copertura vaccinale. Oggi raggiungiamo il 90 per cento della popolazione adulta vaccinata in doppia dose – ha spiegato l’assessore D’Amato -. Quindi stiamo cercando di percorrere l’ultimo tratto di strada. Ovviamente per convincere ancora chi è incerto, iniziative come queste servono a sensibilizzare sull’importanza della campagna di vaccinazione. Abbiamo iniziato anche con la terza dose di vaccino che sta andando bene sia sulle persone fragili che sugli over 80. Dunque – ha sottolineato D’Amato – vogliamo arrivare entro il mese al 90 per cento della popolazione over 12 con doppia dose di vaccino”. Infine, l’assessore ha ringraziato “la As Roma, perché non è la prima volta che ci sta aiutando in questa campagna di vaccinazione, sia per quanto riguarda le testimonianze dei calciatori che la messa a disposizione di luoghi simboli come qui a Testaccio, che è molto importante”, ha concluso.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna