Covid: D’Amato, Green Pass per tutti gli eventi

Nel Lazio ormai la mutazione Delta riguarda un caso su due, a fine maggio era il 3%

“Concerti, serate nei locali, stadi: serve il Green pass per tutti gli eventi. Senno’ che lo abbiamo fatto a fare?”. E’ quanto afferma Alessio D’Amato, assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, in un’intervista al Messaggero.

Secondo D’Amato i contagi da Covid “raddoppieranno ancora. Questa variante e’ molto piu’ veloce nella trasmissione. Nel Lazio ormai la mutazione Delta riguarda un caso su due, a fine maggio era il 3%. Ma il 97% dei nuovi positivi, quasi tutti ragazzi, non e’ vaccinato o non ha completato le dosi. Per questo da un lato il governo deve sfruttare molto di piu’ il Green pass. Dall’altro ai ragazzi bisogna dire: se non siete ancora vaccinati, prima di partire andate dal medico e chiedete il mono-dose di Johnson & Johnson. Cosi’ viaggiate in sicurezza e non rischiate di restare in quarantena all’estero. Le dosi ci sono, niente alibi”.

Invece chi si e’ vaccinato con doppia dose “ha quasi la certezza che non succedera’ nulla, anche se si infetta non avra’ criticita’ o bisogno del ricovero. Ecco perche’ e’ fondamentale completare le vaccinazioni”.

Sui numeri dei contagi negli ultimi giorni, D’Amato spiega che “i due terzi dei casi sono nella fascia under 30. E ormai oltre il 45% ha la variante Delta. Per questo e’ importante andare in vacanza dopo avere concluso il ciclo. Se ci sono difficolta’ perche’ si sta stretti con i tempi o perche’ ci si e’ gia’ organizzati, si puo’ chiedere al medico una valutazione sul mono-dose”.

E sulla possibilita’ di raggiungere nel Lazio l’immunita’ di gregge l’8 agosto “confermo la data. Saremo in linea con quanto detto dalla von der Leyen, che prevede di raggiungere il 70% della popolazione Ue vaccinata tra fine luglio e i primi di agosto”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna