Covid/ D’Amato: “Se il Lazio va in zona gialla ci va tutta Italia”

Secondo l'assessore regionale alla Salute, "al momento, da qui alle prossime due settimane, non ci sono segnali in tal senso"

“Se il Lazio entra in zona gialla va in giallo tutta l’Italia, dal momento che abbiamo l’Rt più basso di quello nazionale. A noi non spaventa la zona gialla ma, al momento, da qui alle prossime due settimane, non ci sono segnali in tal senso. Anzi, stiamo lavorando affinché venga confermato questo rallentamento della velocità di trasmissione e credo che i dati su questo ci conforteranno, anche quelli relativi al prossimo Rt”. Lo ha detto l’assessore alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato, prima di una conferenza stampa in regione, per la presentazione di Open salute Lazio.

“Ci sono fattori che hanno delle variabili e non sono immutevoli”, come “quando ci si vaccina, la velocità delle terze dosi, le regole nei comportamenti”. Quindi “se la velocità di vaccinazione continua così – ha sottolineato D’Amato – se le regole vengono rispettate possiamo presumibilmente dire che da qui a Natale non ci saranno cambi di zona”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna