Covid: Ema, due dosi vaccini efficaci contro variante Delta

Entro anno primi pareri su 5 farmaci scelti da Ue. Monitorare tutte varianti; attenzione a Delta plus

I dati in possesso dell’Agenzia europea del farmaco (EMA) dimostrano che due dosi dei quattro vaccini approvati proteggono contro la variante Delta e ‘questi dati sono rassicuranti’. Per questo ‘e’ importante continuare la vaccinazione con particolare attenzione alle persone piu’ vulnerabili e gli anziani’: lo ha spiegato Marco Cavaleri, aggiungendo che attualmente l’EMA ‘non e’ in grado di fornire una raccomandazione definitiva sull’uso di diversi vaccini anti-Covid per le due dosi’ del ciclo di vaccinazione, ma ‘i dati preliminari di studi in Spagna e Germania mostrano una buona risposta immunitaria e nessun problema di sicurezza’.

“Ci aspettiamo che emergano altre varianti, quindi e’ molto importante che si continui con il monitoraggio e la sorveglianza sull’efficacia dei vaccini” e oltre alla variante Delta ‘classica’ “e’ gia’ emersa la Delta plus, che e’ la Delta con un’ulteriore mutazione nella proteina spike, che dobbiamo tenere sotto controllo”,  ha detto il capo della strategia vaccinale dell’Ema.

E’ in corso, inoltre, “la revisione continua su tutte e cinque la terapie selezionate dalla Commissione europea e annunciate martedi’ scorso” e gli esami “continueranno durante l’estate e non vediamo l’ora di approvare alcuni (di questi farmaci, ndr) nel corso dell’anno”, ha aggiunto Cavaleri. “A parte gli anticorpi monoclonali capaci di neutralizzare il virus, si stanno sviluppando altre medicine antivirali da somministrare per via orale. E’ importante – ha concluso – controllare che tutti gli antivirali siano efficaci contro le varianti che stanno circolando nell’Unione europea e l’Ema discutera’ questi aspetti con ogni casa farmaceutica prima di procedere con l’approvazione”.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna