Covid, l’allarme dell’ospedale Bambino Gesù: raddoppiati ricoveri bambini

In poche settimane arrivati a 50, quattro in terapia intensiva. Vaccini, D'Amato: "C'è stato un deciso balzo nella fascia 5-11 anni che supera oggi le 50 mila somministrazioni".

L’ospedale Bambino Gesu’ di Roma, specializzato nelle cure pediatriche, ha registrato un “aumento significativo” di bambini ricoverati per Covid: ad oggi, spiegano dall’ospedale interpellati in merito, sono 50, “raddoppiati nel giro di poche settimane. Mentre i bambini in terapia intensiva sono quattro”.

Il Bambino Gesu’ fotografa un “aumento di ricoveri” che ha avuto inizio a novembre e “che ha avuto di recente un’impennata” con l’exploit dei contagi. Per far fronte a questa situazione, sono stati riorganizzati gli spazi: i ricoverati per Covid, che fino ad ora andavano prevalentemente nella sede di Palidoro, ora sono ospitati anche in quella del Gianicolo.

“Non e’ che la malattia sia piu’ grave ma, aumentando il numero dei contagiati, aumentano anche coloro che hanno bisogno di cure ospedaliere, generalmente brevi – spiegano ancora dal Bambino Gesu’ -. I bambini sotto gli 11 anni sono meno vaccinati. Continuiamo a fare appello ai genitori per la vaccinazione”.

Intanto eri sono stati fatti oltre 63 mila vaccini “il 14% in più del target fissato dal Commissario Figliuolo”. Così l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “C’è stato un deciso balzo anche nella fascia 5-11 anni che supera oggi le 50 mila somministrazioni. Bisogna correre – spiega -poiché i casi sono destinati rapidamente ad aumentare. Chi non è vaccinato rischia la vita e intasa gli ospedali. Oggi il Policlinico Umberto I prende in carico due pazienti non vaccinati di 40 anni destinati alla terapia intensiva in ECMO ovvero in circolazione extra corporea”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna