Covid, maxi focolaio a Maiorca: oltre 700 gli studenti contagiati

E oltre 3 mila in isolamento

Sono ormai piu’ di 700 gli studenti spagnoli, provenienti da otto comunita’ autonome del Paese, che hanno contratto il coronavirus durante i loro recenti soggiorni a Maiorca: lo riporta il quotidiano El Pais sottolineando che il numero dei giovani attualmente in quarantena e’ passato dai 2.000 di ieri a 3.000. Il ministero della Salute ha confermato che sta monitorando il mega-focolaio ed ha individuato 268 studenti che si trovano ancora sull’isola e che avrebbero potuto avere contatti diretti o indiretti con i loro coetanei rientrati in patria e risultati positivi ai tamponi.

Finora 33 di questi 268 studenti, precisa il Pais, sono stati trasferiti al Palma Bellver di Maiorca, un hotel a quattro stelle che si affaccia sul porto turistico dell’isola e viene utilizzato per accogliere i turisti che potrebbero essere entrati in contatto con persone positive al Covid o che hanno gia’ sviluppato la malattia e devono essere poste in isolamento. Tutti dovranno trascorrere nell’hotel un periodo di quarantena di 10 giorni. Coloro invece che non sono ancora stati trasferiti in questo albergo rimangono sotto la sorveglianza delle autorita’ sanitarie in attesa dell’esito degli accertamenti in corso per determinare il grado di contatto avuto con gli studenti risultati positivi che hanno gia’ lasciato l’isola. Gli studenti, ricorda il giornale, erano arrivati a Maiorca tra il 12 e il 20 giugno e nessuno di loro era vaccinato contro il coronavirus.

All’origine dei contagi, prosegue il Pais, ci sono le feste tenute dai giovani nelle loro camere d’albergo nella zona della spiaggia di Llucmajor, le gite in barca e un maxi concerto di musica Reggaeton tenutosi nell’arena per le corride dei tori di Palma di Maiorca. In particolare, le autorita’ stanno indagando su nove hotel di Llucmajor ed hanno gia’ aperto un fascicolo per il mancato rispetto delle misure anti Covid contro gli organizzatori del concerto.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna