Covid: nel Lazio 474 casi e 3 decessi, “continua frenata Delta”

La regione non avrà cambio di colore Ma non è un "tana libera tutti" . Zingaretti, nel Lazio raggiunto il 70% over 12

Oggi nel Lazio si registrano 474 nuovi casi positivi, compresi i recuperi (-80), 3 decessi, compresi i recuperi (=) i ricoverati sono 438 (+40), le terapie intensive sono 62 (+8). I casi a Roma citta’ sono a quota 280. Lo rende noto l’assessore alla Sanita’ Alessio D’Amato, che ricorda: “RT regionale e’ in calo, incidenza costante, pressione sulla rete ospedaliera rimane bassa. Continua la frenata della variante Delta nel Lazio”.

Nella prima settimana di agosto, spiega ancora l’assessore, “si e’ registrato un calo dei casi positivi pari a -1224 rispetto all’ultima settimana di luglio. Questo e’ coerente con la riduzione dell’RT e ci aspettiamo di vedere nella parte finale di agosto una sensibile riduzione anche per la parte dell’area medica e delle terapie intensive. La variazione del dato dell’occupazione ospedaliera arriva sempre dopo quella del calo dell’incidenza. Ancora una volta, i nostri tecnici dell’Unita’ di Crisi e il Seresmi hanno mostrato di fare previsioni e scenari affidabili e attendibili. Non prevedo, pertanto, alcun cambio di colore per quanto riguarda la nostra regione. Questo non significa certo un “tana libera tutti” ma e’ frutto, innanzitutto, della campagna di vaccinazione”.

“Il 70% degli over 12 nel Lazio e’ vaccinato. Grazie a una grande squadra per un grande risultato. Ora non fermiamoci piu’. Difendiamo la nostra comunita’ e riaccendiamo l’economia per il lavoro e il benessere”. Cosi’, sul suo profilo Twitter, il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna