Covid: nel Lazio 6.351 nuovi casi e 16 morti

Vaccini: assessore Lazio, per pazienti fragili prevenzione fondamentale e prioritaria

Oggi nel Lazio, su 7.703 tamponi molecolari e 37.204 tamponi antigenici per un totale di 44.907 tamponi, si registrano 6.351 nuovi casi positivi (-2.341), mentre sono 16 i decessi (-7), 1.158 i ricoverati (-19), 68 le terapie intensive (+2) e +6.416 i guariti. Lo comunica l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato, spiegando che il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 14,1% e che i casi a Roma citta’ sono a quota 3.143.

“Per i pazienti fragili, la prevenzione è fondamentale e prioritaria”, spega l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “La pandemia da Covid-19 ha completamente modificato l’approccio alla presa in carico dei pazienti oncologici. Per i pazienti fragili, la prevenzione è fondamentale e prioritaria – sottolinea D’Amato -. Per questo, è necessario abbattere le barriere esistenti, fluidificare le terapie con la creazione di corsie riservate libere e disponibili, stabilire percorsi definiti per i soggetti bisognosi, attraverso l’aumento della prevenzione soprattutto per le grandi cronicità e gli screening oncologici. Ciò significa agevolare, organizzare e snellire tutte le procedure, ascoltando e mantenendo un costante aggiornamento con le società scientifiche, i professionisti e le associazioni di pazienti e familiari. Il ruolo delle istituzioni deve essere da stimolo per favorire la vaccinazione in ambito ospedaliero e, in tale ottica, la collaborazione tra medici e istituzioni regionali deve essere rafforzata per facilitare gli approvvigionamenti e garantire i vaccini, superando le barriere tecniche e burocratiche”, conclude D’Amato

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna