Covid: presidi, allungare vacanze scelta inefficace

"Bisogna accelerare con le vaccinazioni per gli under 16"

“Sono dell’idea che ‘allungare’ le vacanze di Natale per gli studenti, prevedendo tipo 7 giorni di Dad, sia una scelta poco efficace. A mio modo di vedere la via maestra resta quella delle vaccinazioni. Nella fascia di eta’ compresa tra i 16 e i 19 anni siamo gia’ all’80%, ora pero’ bisogna spingere sull’acceleratore per gli under 16”. Lo afferma Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalita’ (Anp), in merito all’ipotesi avanzata da alcuni virologi di non fare rientrare subito i ragazzi nelle aule a gennaio.

“Una iniziativa del genere non porterebbe grandi risultati – aggiunge Giannelli – a meno che non venga messo a punto un piano in cui si stabilisce che nelle scuole si rientra il 18 gennaio ma con tutti i ragazzi vaccinati. C’e’ da aggiungere che nessuno studio fino ad ora ha messo in correlazione l’aumento dei contagi con la scuola in presenza. E’ ovvio che in un periodo di pandemia l’ideale sarebbe quello di chiudersi tutti in casa ma questo non si puo’ fare per l’economia di questo paese ma anche per i ragazzi: la Dad ha effetti senza dubbio meno efficaci sul percorso di apprendimento degli studenti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la Regione Lazio.

“Piu’ che allungare le vacanze dobbiamo correre con le vaccinazioni. Anche gli effetti di una mancata presenza scolastica ha degli effetti sul benessere psicofisico dei ragazzi. Dobbiamo metterli in sicurezza vaccinandoli. La strada maestra e’ quella dei vaccini”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato, ospite di ‘TimeLine’ su Sky Tg24. “Bisogna utilizzare questo periodo di vacanza nelle scuole per aumentare il livello di vaccinazione – aggiunge D’Amato -. L’invito alle famiglie e’ valutare molto attentamente che all’interno di queste vacanze, da qui all’epifania, ci possa essere anche la possibilita’ di fare dosi di vaccino per chi va a scuola per una ripresa in sicurezza delle scuole a partire da gennaio”. E alla domanda se ritiene opportuno fare tamponi gratuiti agli studenti al rientro dalle vacanze l’assessore ha risposto: “credo sia una misura opportuna e sui cui lavoreremo. E’ un’ottima idea”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna