Covid, stretta in arrivo da Palazzo Chigi

Ipotesi concreta obbligo vaccino per over 50 e verso Super Pass per servizi pubblici e alla persona

Super Green pass per gli over 50 sul posto di lavoro. Ma chi è senza occupazione, superata la soglia dei 50, dovrà comunque vaccinarsi o essere guarito dal Covid: dunque, se no vax e disoccupato non la farà comunque franca. La proposta, caldeggiata da Mario Draghi in cabina di regia è arrivata alla luce delle riflessioni dei tecnici del Cts, Silvio Brusaferro e Franco Locatelli, presenti alla riunione. Sarebbero proprio gli over 50, il ragionamento, quelli più a rischio di finire in ospedale per via del Covid.

E all’esponente del M5S, Fabiana Dadone, che invitava a non intervenire con un obbligo, il presidente del Consiglio avrebbe spiegato che la fascia over 50 “è quella più vulnerabile dai dati a nostra disposizione, dunque bisogna intervenire per evitare il peso sugli ospedali”, e non mandare in affanno il Ssn.

L’obbligo di Super Green pass dovrebbe essere esteso per l’accesso ad altre attivita’ oltre a quelle gia’ oggi previste: servizi alla persona, servizi pubblici, attivita’ economiche, salvo alcune eccezioni che verranno indicate espressamente. Tra le attivita’ economiche per le quali dovrebbe servire il Green pass rafforzato si citano a titolo di esempio i centri commerciali.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna