Dottor Binario in prima linea contro il Covid

Il progetto che si occupa di prevenzione sanitaria per i senza fissa dimora, nel binario 95 di Termini, presto farà parte del servizio sanitario della Regione Lazio

photo credit: Binario 95

“Quando Marco (nome di fantasia) è arrivato al Binario 95 della stazione Termini in difficoltà, malato di tubercolosi e senza un posto dove alloggiare, ha trovato non solo il modo per farsi fare un tampone Covid ma anche una comunità e una rete che lo hanno assistito e aiutato a ritornare nel suo paese in Sud America, finalmente sano dopo un lungo periodo di stenti sulle strade della Capitale”. A dirlo è la consigliera regionale della lista civica Zingaretti, Marta Bonafoni durante l’evento virtuale “Dottor Binario: un’eccellenza in prima linea contro il Covid“.

Il progetto, che si occupa di tutela e prevenzione sanitaria (in particolare, monitoraggio del Covid-19) delle persone senza fissa dimora, è stato avviato dall’Onds (Osservatorio nazionale della solidarietà nelle stazioni italiane) e realizzato da Binario 95 in partenariato con l’Istituto San Gallicano, Roma Capitale e con il supporto della Regione Lazio e delle Ferrovia dello Stato italiane ed altri organismi istituzionali e del privato sociale.

Per Bonafoni si tratta di un’esperienza che “deve diventare un pezzo del servizio sanitario regionale“. Un appello raccolto dall’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, che promette l’avvio di un protocollo “in tempi brevissimi”.

“Vengono per il tampone anti-Covid – spiega Aldo Morrone, direttore scientifico dell’Istituto San Gallicano e coordinatore del progetto – ma poi li prendiamo in cura e ci occupiamo della salute della persona”. Ad oggi, spiega Morrone, sono stati fatti 1200 test a persone in condizione di estrema fragilità (non sono senza fissa dimora ma anche minori non accompagnati, operatori e volontari delle associazioni, pensionati fragili), tra questi non solo tamponi sierologici e molecolari per diagnosticare il covid ma anche test sierologici per l’epatite A,B e C.

A oggi Dott. Binario ha effettuato oltre 1.200 test a persone fragili e operatori e volontari del Terzo Settore di cui 605 tamponi molecolari per il Covid-19, 306 test sierologici per il Covid-19 e 400 test sierologici per l’epatite ABC. Il progetto si avvale del prezioso contributo di medici e infermieri volontari.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna