Ema comincia valutazione nuovo farmaco anti-Covid

Secondo la casa farmaceutica riduce insorgenza sintomi del 77%

L’Agenzia del Farmaco Europea (Ema) ha annunciato di aver avviato il processo di valutazione “in tempo reale” della terapia anticorpale contro il coronavirus sviluppata da AstraZeneca. Nello scorso agosto, al termine dei trial clinici di fase 3, la casa farmaceutica britannica aveva reso noto che la terapia riduceva il rischio di sviluppare i sintomi della malattia del 77%.

Altri farmaci basati su anticorpi monoclonali sono già disponibili o in via di sviluppo, ma AstraZeneca è la prima casa farmaceutica ad annunciare dei risultati positivi non solo nel trattamento della malattia ma anche nella prevenzione. Se l’autorizzazione dell’Ema e delle agenzie nazionali dovesse arrivare come prevedibile prima della fine dell’anno la casa farmaceutica britannica prevede di produrre almeno un milione di dosi entro il 31 dicembre.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna