Green pass a scuola, la Cisl contro il governo: “Modalità inaccettabile”

"Le misure previste per chi non ha il green pass rispondono a una logica che definirei di giustizia sommaria", a dirlo è la segretaria della Scuola Maddalena Gissi

“Sul green pass per il personale scolastico il Governo si è mosso in termini discutibili e per alcuni aspetti inaccettabili. Non tanto per la scelta in sé, quanto per le ricadute che ne discendono sulle condizioni di lavoro del personale, su cui il confronto con le parti sociali è assolutamente doveroso e irrinunciabile. Le misure previste per chi non ha il green pass rispondono a una logica che definirei di giustizia sommaria, francamente inaccettabile. L’impressione è che stia prevalendo un’esigenza che definirei più di immagine che di sostanza”. A dirlo è Maddalena Gissi, segretario Cisl Scuola che chiede un ripensamento.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna