Green Pass: Campidoglio, verifiche a campione e ingressi unici

Controlli su almeno il 30% dei dipendenti

Partono domani, come in tutti i luoghi di lavoro, i controlli sul green pass per i dipendenti comunali di Roma. La certificazione verde, come si legge in una circolare ad hoc, dovra’ essere esibita al momento dell’accesso alla sede di lavoro o in un momento successivo, nel corso della giornata lavorativa tramite controlli a campione almeno sul 30% dei presenti per ogni sede. Poiche’ la maggioranza delle strutture capitoline ha una pluralita’ di ingressi, si prevede che ciascun direttore apicale individui un unico ed obbligatorio varco di accesso per tutti i dipendenti, al fine di poter effettuare le verifiche con “gli strumenti consegnati” e “nelle more dell’acquisizione di un numero maggiore di apparecchiature”.

Chi non avra’ il certificato verde sara’ allontanato e considerato “assente ingiustificato”.

In una prima fase, per “prevenire il verificarsi di assembramenti ai punti di ingresso”, “cosi’ come in caso di malfunzionamenti delle apparecchiature” si potranno disporre “controlli a campione con cadenza giornaliera in misura percentuale non inferiore al 30 per cento delle presenze in servizio”. In questo caso, qualora accerti che “l’ingresso al luogo di lavoro e’ avvenuto senza il possesso della certificazione verde Covid-19, cosi’ come in caso di rifiuto di esibizione della citata certificazione, il dipendente dovra’ essere allontanato dalla sede di servizio, sanzionato” e “considerato assente ingiustificato fino alla esibizione della certificazione verde”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna