Green pass: diminuiscono i nuovi vaccinati, nell’ultima settimana -53%

Nonostante l'estensione dell'obbligo di certificato verde in tutti i luoghi di lavoro, pensato proprio per incentivare la vaccinazione. A rilevarlo è il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. Aumentano invece i casi e il numero di ricoveri

Nonostante l’introduzione dell’obbligo di green pass a partire dal 15 ottobre, calano, nell’ultima settimana, le somministrazioni di vaccino anti-Covid. Secondo quanto rileva il nuovo monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe aggiornato alle 6 di mattina del 27 ottobre, nella settimana che va dal 20 al 26 ottobre le vaccinazioni sono state in media poco più di 152.000 al giorno.

E a diminuire sono anche le prime dosi: in sette giorni si contano infatti -53% nuovi vaccinati. Mentre 11 milioni di dosi rimangono stipate in frigo. Insomma, per ora, non sembra dare risultati l’obbligo del certificato verde, che avrebbe dovuto spingere i lavoratori a vaccinarsi. Per molti di loro la scelta resta quella di sottoporsi al tampone ogni 48 ore, come testimoniano le file fuori dalle farmacie in ogni parte d’Italia.

Il monitoraggio di Gimbe rileva inoltre un aumento dei nuovi casi settimanali di Covid-19. Dal 20 al 26 ottobre sono passati da 17.870 a 25.585, pari al + 43,2%. Ma la crescita, spiega la Fondazione, “potrebbe essere in parte legata all’incremento dei tamponi totali”, che servono ad avere il green pass se non si è vaccinati.

Ma a indicare “una maggior circolazione del virus” sono anche i ricoveri, aumentati del 7,5% rispetto alla settimana precedente, e il tasso di positività ai tamponi molecolari.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna