Italia da bollino rosso, città roventi in questo fine settimana

Anche oltre 40 gradi ma nubifragi al Nord.Sempre allerta incendi

Dopo le previsioni su Roma (qui il link), l’attenzione si sposta ora sulla penisola italiana, inserita nella morsa del caldo così come la sua Capitale. Gli esperti hanno preannunciato che questo sarà il weekend più caldo dell’estate, e l’andamento delle temperature sta per ora confermando questa ipotesi paventata qualche giorno fa.

Le temperature al sud supereranno abbondantemente i 40°C. Sabato 31 luglio “sarà una giornata bollente sulle regioni centrali, al Sud e su molti tratti pianeggianti del Nordest, dove la colonnina di mercurio facilmente arriverà a toccare picchi di 38°C; punte oltre 40°C sono attese invece sulle zone interne della Sicilia e della Puglia”. Dal pomeriggio di sabato, invece, intensi rovesci e temporali colpiranno gran parte del Piemonte e della Valle d’Aosta, per poi estendersi in seguito anche ai rilievi e alte pianure della Lombardia, e infine del Veneto occidentale. Nel corso della notte poi i fenomeni temporaleschi e le piogge intense insisteranno ancora su gran parte delle regioni, con rischio nubifragi su alto Piemonte e alta Lombardia. Un quadro che rispecchia anche i bolelttini sui rischi per la salute: da venerdì 30 luglio a domenica 1 agosto bollino rosso (condizioni di emergenza per tutta la popolazione) per Campobasso, Frosinone, Palermo, Perugia, Pescara, Trieste. A queste domenica si aggiungono Bari e Catania. Bollino arancione (rischi per fasce suscettibili di popolazione) venerdì e sabato per 7 città: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Rieti, Roma, Viterbo. Una città, Ancona, sarà bollino arancione domenica.

Questa forte ondata di caldo non favorisce il contrasto all’emergenza incendi che, come ogni estate, mette a repentaglio numerosi ettari di boschi italiani. Dopo il disastro causato dai roghi nei giorni scorsi, in Sardegna è di nuovo allerta dove i bollettini parlano di rischio incendio alto con attenzione rinforzata in quasi tutto il territorio e un preallarme tra Oristanese, Nuorese e il sud dell’Isola e temperature in aumento sino a 37 gradi a Cagliari. Brucia anche la Sicilia. Interventi aerei stanno proseguendo nel Palermitano nella zona tra Piana degli Albanesi, Altofonte e San Giuseppe Jato, “ormai diventato un unico incendio”. Altri interventi aerei hanno interessato la zona di Caccamo in contrada Manche, e nella zona di San Nicola a Polizzi Generosa, nella zona dello Scanzano nella zona del bosco Ficuzza. Nella Sicilia Orientale, a Catania vasto rogo in periferia della città. Altri 15 incendi segnalati nel Catanese. Fiamme anche in Molise con roghi nelle ultime ore in almeno 20 comuni.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna