Lazio, nonostante l’attacco informatico la vaccinazione prosegue

7,1 milioni i vaccini ad oggi somministrati tra prime e seconde dosi

È ormai nota a tutti la gravita dell’attacco informatico che ha messo da giorni in ginocchio l’intero sistema regionale sanitario e non. Un fatto paragonabile ad un atto terroristico, ha commentato il presidente della Regione Zingaretti, nonostante ciò però la campagna di vaccinazione non si è mai fermata.

Come ha sottolineato anche l’assessore D’Amato, intervistato dal giornalista Luca Telese le ore successive al tracollo informatico, coloro i quali erano già in possesso di una prenotazione, avrebbero potuto tranquillamente proseguire l’iter vaccinale presentando unicamente la ricevuta di prenotazione.

Grazie a questo aspetto organizzativo, “oggi nel Lazio siamo arrivati a 7,1 milioni di vaccini somministrati complessivamente tra prime e seconde dosi. Un risultato importante, la campagna non si è mai interrotta”. Lo comunica in una nota l’Unità di crisi della Regione Lazio.

Un risultato importante che manda avanti la campagna di vaccinazione, in attesa di nuove indicazioni in merito e, sopratutto in attesa del ripristino dell’intero sistema informatico.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna