Nasce la rete dei “cervelli in fuga”, primo incontro a Roma

Conta oltre 250 membri sparsi tra Europa e Stati Uniti

Nasce Orizzonte Italia Onlus, la rete dei ‘cervelli in fuga’ con oltre 250 membri sparsi tra Europa e Stati Uniti: sono studenti e giovani professionisti che durante la pandemia si sono incontrati virtualmente per elaborare proposte per l’Italia nel settore economico, politico e amministrativo, e che sabato e domenica si incontreranno per la prima volta a Roma, al Boscolo Circo Massimo di Roma, per organizzarsi.

L’iniziativa vedrà tra i vari interventi quelli del sottosegretario al Ministero degli Affari esteri Benedetto Della Vedova, la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega all’innovazione tecnologica Assuntela Messina, Franco Bassanini, il capogruppo Dem al Parlamento europeo Brando Benifei, Federica Saliola della World Bank, il Presidente dello Human Technopole Marco Simoni, i professori Paolo Guerrieri e Carlo Altomonte, la Rettrice della Scuola Sant’Anna di Pisa Sabina Nuti e Sara Mespah di Eni Joule. “Nell’ultimo decennio oltre mezzo milione di giovani tra i 18 e i 40 anni ha deciso di lasciare l’Italia, con una impennata del 250% rispetto al periodo precedente”, ricorda Orizzonte Italia Onlus. “Una diffusa ‘emorragia’ di talenti e di capitale umano che nel 2020 è arrivata a costare circa l’1% del PIL potenziale perso, un numero destinato a crescere in assenza di un’inversione di tendenza.

Lo spopolamento dei giovani sta minando la crescita economica e demografica dell’Italia, con gravi conseguenze contributive anche per l’equilibrio del sistema pensionistico”. Tra le collaborazioni avviate, quelle con le Italian Society di Oxford, Cambridge e Harvard, oltre che con Joule, la Scuola di Eni per l’impresa, Techint e ANCE.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna