Natale: Roma si prepara allo shopping in sicurezza, al via mascherine anche all’aperto

Oggi Gualtieri firmerà l'ordinanza che scatterà dal 6 dicembre

photo credit: Roma Oggi, Ieri e Domani (immagine repertorio)

Il Natale è alle porte e la Capitale si prepara ad accogliere in sicurezza le giornate di compere che caratterizzano le festività. Dal 6 dicembre a Roma scatterà l’obbligo di mascherina in strada: nella giornata di oggi il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, firmerà l’ordinanza alla quale gli uffici di Palazzo Senatorio stanno lavorando già da diversi giorni. Nel Lazio, e quindi anche a Roma, per il momento sembra scongiurata la zona gialla.

Lo ha ribadito anche il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti: “Possiamo ancora evitare la zona gialla”, ha detto. Nella Capitale, tra l’altro, il numero dei contagi è in calo: ieri si sono registrati 611 nuovi positivi, erano 42 in meno rispetto a ieri e 320 in meno rispetto a una settimana fa. Per non perdere il vantaggio acquisito dalla città nella lotta al Covid, anche attraverso la campagna vaccinale, e contestualmente favorire una boccata d’ossigeno alle imprese locali, il Campidoglio sta studiando diversi sistemi di sicurezza sanitaria che riguardino aree, strade e piazze, maggiormente interessate dal rischio di assembramenti. L’obbligo di indossare la mascherina, anche all’aperto, dovrebbe interessare i principali assi commerciali del centro storico: il tridente, con via del Corso e dintorni. Vale a dire, quindi, le zone di pregio, dal Pantheon a piazza Navona, dove i romani si concentreranno maggiormente dal 6 dicembre al 10 gennaio.

In intesa con la prefettura, inoltre, nei fine settimana e nei giorni festivi e prefestivi si sta lavorando alla predisposizione di importanti controlli che vedranno coinvolta la polizia locale di Roma con un numero di agenti tra i 20 e i 60 per strada, a seconda della giornata e dei flussi. Saranno attivati tutti i sistemi di videosorveglianza disponibili per scongiurare assembramenti e saranno previsti contingentamenti e chiusure temporanee di aree e piazze all’occorrenza.

Tra i provvedimenti c’è anche l’ipotesi di bloccare i cantieri nell’area del tridente e un piano di potenziamento del sistema del trasporto pubblico che contempla un’estensione dei buoni taxi e il rafforzamento delle linee bus, anche di quelle dirette ai centri commerciali della Capitale, nonché l’attivazione di tutte le linee elettriche anche nei giorni festivi.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna