Pfizer-BioNTech, vaccino sicuro per bambini tra 5 e 11 anni

Da fine ottobre sarà usato negli Usa e da novembre in Europa.

(immagine di repertorio)

Le aziende Pfizer e BioNTech hanno oggi comunicato che i risultati degli studi clinici hanno mostrato che il loro vaccino contro il coronavirus e’ “sicuro, ben tollerato” e ha prodotto una risposta immunitaria “robusta” nei bambini di eta’ compresa tra i cinque e gli 11 anni. Le aziende hanno inoltre reso noto che a breve chiederanno l’approvazione normativa da parte degli enti regolatori. Il vaccino, se l’esame sarà positivo, verrà usato a partire da fine ottobre negli Stati Uniti (gli esperti prevedono per Halloween) e, presumibilmente, da novembre in Europa.

Il vaccino verrebbe somministrato a un dosaggio inferiore rispetto a quello utilizzato per i soggetti dai 12 anni in su, hanno affermato le aziende in una nota. Le aziende hanno inoltre affermato che avrebbero presentato i loro dati agli organismi di regolamentazione nell’Unione Europea, negli Stati Uniti e in tutto il mondo “il prima possibile”.

In particolare, per i bambini della fascia d’età considerata, Pfizer ha testato una dose pari a un terzo della quantità utilizzata attualmente. Dopo la seconda dose, i bambini hanno sviluppato livelli di anticorpi contro il coronavirus forti quanto quelli di adolescenti e giovani adulti, ha dichiarato ad Associated Press Bill Gruber, vice presidente di Pfizer. Il dosaggio per bambini si è dimostrato sicuro, con effetti collaterali temporanei simili o inferiori a quelli sperimentati dagli adolescenti, come mal di braccia, febbre o dolori, ha aggiunto. “Penso che abbiamo davvero colpito nel segno”, ha sottolineato Gruber, pediatra.

Mentre i bambini rischiano meno degli adulti di sviluppare forme gravi della malattia o di morirne, più di 5 milioni negli Usa sono risultati positivi al virus da quando la pandemia è iniziata e almeno 460 sono morti, nei dati di American Academy of Pediatrics. I contagi nei bambini sono aumentati considerevolmente con il diffondersi della variante Delta.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna