Scuola: iniziato l’autunno caldo, studenti protestano per orari disumani

Dal Cavour all’ Avogadro si allarga la protesta contro gli orari anti-Covid. Ieri il sit-in sotto la Prefettura.

È iniziato ufficialmente l’autunno caldo della scuola nella Capitale. In cantiere mobilitazioni in diversi plessi. E non solo. L’anticipazione è stata la prima occupazione “soft” scattata all’istituto professionale Rossellini, e ieri è andato in scena pure il sit-in della Rete degli studenti medi sotto la prefettura.

Le recriminazioni sempre le stesse: i disagi conseguenza degli scaglioni di entrata che gravano sulla vita privata degli studenti, molti escono dopo le 15, e sul loro rendimento scolastico, «problemi interni che non dipendono direttamente dalla dirigente scolastica», chiariscono a ‘’Il Tempo’’ i ragazzi del Cavour.

«Abbiamo chiesto – scrivono in una nota gli allievi dell’istituto a due passi del Colosseo – di prendere parte alle decisioni che ci toccano da vicino, di aprire un dialogo con la preside’’. Gli studenti chiedono di essere ascoltati da tutti, prefettura compresa. Pretendono una collaborazione vera. «Dobbiamo studiare, ma per farlo abbiamo bisogno di una scuola a modello di studentesse e studenti», fanno notare.

Ieri mattina si è fatta sentire anche la voce degli studenti dello storico liceo scientifico Avogadro nel quartiere Coppedè. Hanno protestato anche i ragazzi della succursale in via Cirenaica. Nelle intenzioni dei ragazzi c’è anche «un picchetto» ipotizzato per lunedì prossimo, ma ancora tutto da decidere.

Mentre l’istituto Galilei si candida per portare il più grande numero di scuole a protestare sotto le sedi istituzionali. Non c’è solo l’aspetto della protesta degli alunni che grava sulle criticità delle prime settimane di scuola in presenza. Per l’intera giornata di lunedì 11 numerose sigle sindacali hanno indetto uno sciopero sui nodi rimasti ancora da sciogliere.

Poi scuole chiuse di nuovo (quelle sedi di seggio) per il ballottaggio delle elezioni amministrative in città, dal pomeriggio di venerdì 15 fino a tutto martedì 19.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna