Scuola-lavoro/ Continuano proteste studenti, picchetto a Roma davanti Visconti

Dopo decesso 18enne e scontri Pantheon, "no a scuola-lavoro"

Flash mob di protesta nella tarda serata di ieri davanti al Ministero dell'istruzione a Roma, da parte di un gruppo di studenti di Osa, dopo la morte di Lorenzo, ragazzo di 18 anni di Udine, mentre svolgeva un tirocinio in alternanza scuola-lavoro.

Continua la protesta degli studenti romani dopo gli scontri avvenuti la scorsa domenica al Pantheon e dopo il decesso Lorenzo Parelli. Per dire “no” all’alternanza scuola lavoro anche gli studenti si sono ritrovati davanti a uno noto Liceo di Roma: “Oggi gli studenti del Visconti, dopo i fatti di domenica, in cui uno studente ha riportato una ferita da 4 punti, hanno fatto un picchetto contro la repressione violenta della manifestazione al Pantheon e soprattutto per Lorenzo Parelli contro l’alternanza scuola lavoro”.

E’ quanto comunicano gli studenti del collettivo Visconti, riuniti oggi davanti all’Istituto romano.

“OSA e’ con gli studenti del Visconti e da’ pieno sostegno e solidarieta’ all’iniziativa degli studenti contro la repressione e contro l’alternanza scuola lavoro. La lotta per l’abolizione immediata del PCTO, come hanno dimostrato oggi gli studenti del Visconti, continuera’ in ogni scuola, fino alla vittoria”, aggiungono gli esponenti di Osa Roma, Organizzazione politica studentesca.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna