Tokyo 2020: Caterina Banti, dal circolo canottieri Aniene all’oro nella vela

Con lei Ruggero Tita, i due insieme in barca da cinque anni. Sul podio per la classe Nacra 17

La vela azzurra e’ d’oro. Ruggero Tita e Caterina Banti sono i campioni olimpici dei Nacra 17 della vela. Nelle acque di Enoshima, localita’ marina a circa un’ora da Tokyo, l’equipaggio italiano ha concluso al sesto posto la Medal Race, un piazzamento sufficiente per conquistare questo storico oro.

Nella regata conclusiva Tita, velista trentino cresciuto nelle acque del lago di Garda, e Banti, velista romana, hanno gestito il largo vantaggio costruito nelle dodici precedenti regate.

Caterina Marianna Banti, 34 anni,  è tesserata con il Circolo Canottieri Aniene. Le sue origini veliche però sono sul Lago di Bracciano dove alla Compagnia della Vela di Roma ha iniziato ad andare in  Hobie Cat.

“Siamo stati super coordinati e super sincronizzati”: e’ questo il segreto di Ruggiero Tita e Caterina Banti, medaglia d’oro nella classe mista Nacra 17 di vela. Ai microfoni della Rai, i due azzurri hanno evidenziato che questa medaglia e’ il premio per un “lavoro costruito in questi cinque anni”.

Negli ultimi anni “ci sono stati – hanno aggiunto – anche momenti di difficolta’, ma di medaglie ne abbiamo vinte tante e siamo venuti qui per ritarare quella piu’ importante. E’ una grande emozione, siamo contenti”. Tita e Banti hanno evidenziato di essere “andati in barca senza pensare alla medaglia. Il campo si adattava bene alle nostre peculiarita’. Ha pagato la costanza in tutte le regate. Ha pagato tutto quello che – hanno concluso – abbiamo fatto in questi cinque anni”.

Oro all’Italia, argento alla Gran Bretagna di John Gimson e Anna Burnet, e bronzo alla Germania di Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer.

Nella regata finale, prima l’Argentina di Santiago Raul e Cecilia Carranza Saroli, seconda la Danimarca (Lina Cenholt-Christian Lubeck), terzi gli Stati Uniti (Riley Gibbs-Anna Weis).

E’ una medaglia storica quella di Ruggero Tita e Caterina Banti nella classe Nacra 17 della vela. Si tratta infatti del primo oro olimpico ‘misto’, cioe’ di un team formato da uomini e donne, vinto dall’Italia alle Olimpiadi. In precedenza l’Italia aveva conquistato un argento a Mosca 1980 nel concorso completo dell’equitazione. Per quanto riguarda Tita e’ anche il primo oro olimpico vinto da un atleta della provincia di Trento nei Giochi estivi.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna