Vaccini: al via la terza dose per gli over 18

Intanto, da lunedì 6 dicembre scatterà la zona gialla in Alto Adige mentre a partire dal 6 partirà anche il super green pass

Al via da oggi la somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid per chi ha più di 18 anni. “Vacciniamoci tutti. Così proteggiamo noi stessi e gli altri”, scrive in un post su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

In occasione del G7 Salute, Speranza ha spiegato che “l’identificazione della variante Omicron nell’area meridionale dell’Africa conferma l’urgenza di fare di più per vaccinare la popolazione dei Paesi più fragili, non basta donare dosi dobbiamo supportare concretamente chi non ha servizi sanitari strutturati e capillari come i nostri. Occorre essere certi che i vaccini donati vengano effettivamente somministrati e per farlo nei paesi più fragili, ci sarà bisogno del ruolo di coordinamento di Onu e Oms”.

Intanto, da lunedì 6 dicembre scatterà la zona gialla in Alto Adige mentre a partire dal 6 partirà anche il super green pass. Una data a partire dalla quale sarà avviata una stretta sui controlli, con priorità alle categorie fragili nell’ambito della somministrazione della terza dose e rispetto delle regole. “In questa fase ancora molto delicata per la salute pubblica, le Forze di Polizia e le Polizie locali continueranno a dare il massimo e ad agire con responsabilità ma anche con la necessaria fermezza, effettuando controlli più serrati sulla certificazione verde con una particolare attenzione alle aree e alle fasce orarie di maggiore afflusso di persone”, ha detto la responsabile del Viminale, Luciana Lamorgese. “Ho chiesto ai prefetti di coinvolgere tutti i soggetti interessati, raccomandando loro di intensificare il confronto con i rappresentanti delle associazioni di categoria degli esercenti anche al fine di sviluppare una capillare opera di sensibilizzazione dei propri aderenti”, ha aggiunto il ministro.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna