Vaccini: il Lazio anticipa il richiamo Astrazeneca per 50mila persone

"Virologi contrari? Noi seguiamo Aifa e Cts", ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato

In 50mila hanno risposto agli sms inviati dalla Regione Lazio per anticipare la seconda dose di AstraZeneca al 56mo giorno, due o tre settimane prima di quanto previsto finora.

“Dobbiamo correre con la copertura della seconda dose più delle varianti – dice all’Ansa l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – puntiamo a raggiungere la copertura al 70% il prossimo 8 di agosto”.

Gli sms sono arrivati nei giorni scorsi a molte persone che avevano fatto gli open day di AstraZeneca, molti under 50 che avrebbero dovuto, secondo le raccomandazioni ultime del governo, fare preferibilmente un richiamo “eterologo” con Pfizer e Moderna. La regione Lazio da sempre paladina della libertà di scelta per la seconda dose propone ai propri cittadini anche una anticipazione per quanto riguarda AstraZeneca.

“Abbiamo comunque anticipato tutti i vaccini, Moderna a 28 e Pfizer a 21-continua l’Assessore – Qualche virologo contrario? Ci sono troppi galli a cantare, noi seguiamo AIFA e CTS”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna