Vezzali apre a Djokovic: “Se vuole venire a giocare a Roma può farlo”

Le dichiarazioni della sottosegretaria allo Sport hanno scatenato una polemica, e alcuni hanno definito la decisione come "ipocrita" e "vergognosa". Il tennista serbo rifiuta di vaccinarsi contro il Covid, motivo per cui non ha potuto partecipare agli Australian Open

Il tennista serbo Novak Djokovic potrebbe ottenere il permesso di partecipare agli Internazionali di tennis in Italia – che si svolgeranno a Roma dal 2 al 15 maggio – nonostante abbia rifiutato la vaccinazione anti-Covid. È quanto riferisce il quotidiano “The Guardian”.

“Se Djokovic vuole venire a giocare a Roma può farlo” ha affermato la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, evidenziano che il tennis è “uno sport all’aperto e il green Pass non è strettamente richiesto”. Vezzali ha aggiunto che non ci si aspetta l’obbligo di vaccinazione contro il coronavirus in vigore prima di maggio, quando il torneo si svolgerà a Roma. La notizia ha scatenato una polemica, e alcuni hanno definito la decisione come “ipocrita” e “vergognosa”. Il tennista serbo non ha potuto partecipare agli Australian Open proprio perché non vaccinato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna