Via libera di Ema a Novavax, il vaccino senza Rna

Von der Leyen, ok sia spinta a vaccinarsi

La Commissione europea ha annunciato di aver rilasciato un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata (Cma) per il vaccino anti Covid-19 Nuvaxovid, sviluppato da Novavax, il quinto vaccino autorizzato nell’Unione europea. Questa autorizzazione segue una raccomandazione scientifica positiva basata su una valutazione approfondita della sicurezza, dell’efficacia e della qualita’ del vaccino da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ed e’ approvata dagli Stati membri. Sulla base del parere positivo dell’Ema, la Commissione ha verificato tutti gli elementi a sostegno dell’autorizzazione all’immissione in commercio e ha consultato gli Stati membri prima di concedere l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata.

La Commissione ha firmato il contratto con Novavax il 4 agosto 2021. Con l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata, Novavax consegnera’ fino a 100 milioni di vaccini anti Covid-19 nell’Ue a partire dal primo trimestre del 2022. Il contratto consente agli Stati membri acquistare altri 100 milioni di dosi nel corso del 2022 e del 2023. Le prime dosi dovrebbero arrivare nei primi mesi del 2022 e per questo primo trimestre gli Stati membri hanno ordinato circa 27 milioni di dosi.

Cio’ si aggiungera’ all’importo totale di 2,4 miliardi di vaccini di BioNTech/Pfizer, 460 milioni di dosi del vaccino di Moderna, 400 milioni di AstraZeneca e 400 milioni di dosi di Janssen.

Il vaccino anti-Covid Novavax “e’ il quinto vaccino sicuro ed efficace del nostro portafoglio di vaccini, che offre una protezione aggiuntiva ai cittadini europei contro la pandemia”. Lo dice la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, esprimendo “soddisfazione” sul via libera all’immissione in commercio del vaccino “in un momento in cui la variante Omicron si sta rapidamente diffondendo ed e’ necessario intensificare la vaccinazione e la somministrazione di richiami”. “Possa questa autorizzazione offrire un forte incoraggiamento a tutti coloro che non sono ancora stati vaccinati che ora e’ il momento di farlo”, aggiunge.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna