Welfare: “La porta accanto”, 10 cooperative romane in rete per l’innovazione sociale

Al Municipio Roma III il secondo appuntamento di presentazione di Innovainrete

Si è svolto il 22 novembre presso la Sala Consiliare del Municipio Roma III  il secondo appuntamento di presentazione di Innovainrete, una rete costituita da 10 storiche cooperative romane con lo scopo di scardinare un approccio parcellizzato e frammentario relativo alla presa in carico della persona, un’azione creativa che dà voce al desiderio di generare cambiamenti connettendo le persone con i territori e le Istituzioni.

Nell’ambito dell’incontro è stata lanciata La Porta Accanto il primo dei progetti di Innovainrete: progetto finanziato dalla Regione Lazio che si prefigge l’obiettivo di sviluppare 10 COT solidali (Centri Operativi Territoriali) fortemente radicati nel territorio, capaci di mettere in relazione il cittadino e gli operatori locali preposti ai servizi socio-sanitari. Il progetto  nasce dalla necessità di mettere in relazione quartieri, municipi, persone: spesso infatti il cittadino ha la percezione che non vi sia una visione comune e che le realtà preposte ai servizi operino in totale autonomia.

“Obiettivo della Regione – ha tenuto a sottolineare il rappresentante per la Direzione regionale per l’inclusione sociale presente all’incontro – ė rafforzare  la coprogettazione degli interventi di inclusione sociale. La collaborazione con gli ETS ė il modo migliore per costruire reti efficaci e rispondere alle sollecitazioni e alle sfide complesse”.

Sfide complesse interamente calate nei territori da cui arrivano poi le testimonianze dirette a riprova di quanto il modello possa essere funzionale, come nel caso di Casal Boccone: “La Porta accanto di Casal Boccone è stato un valore aggiunto per tutta la comunità: per le famiglie ospitate avere un aiuto concreto all’interno della struttura è stato veramente importante e prezioso.” Ha dichiarato Magdalena Gavrilescu, rappresentante della comunità di Casal Boccone.

Proprio grazie alla stretta relazione con le risorse presenti sul territorio, i COT infatti sono in grado di offrire servizi specialistici alle famiglie, ai minori, agli adolescenti, agli anziani e rappresentano uno spazio aperto ai bisogni, un luogo che raccoglie idee, propone azioni, costruisce reti, cerca risposte per superare il disagio e agire sulla qualità del vivere.

Anche il simbolo di questa iniziativa, la porta appunto, rappresenta in maniera metaforica l’obiettivo prefissato: creare un punto di contatto con i bisogni delle persone in una capitale che vive di frenesia e che invece necessita di luoghi deputati all’ascolto dove il cittadino venga messo al primo posto. Porta che continua ad essere aperta a nuove collaborazioni, come quella che sta per partire grazie alla firma di un protocollo con il Forum del Terzo settore del Lazio.

Plauso a apertura all’iniziativa lanciata dalle 10 cooperative è arrivata, oltre che dalla Regione, anche dagli altri rappresentanti istituzionali presenti.

“Il progetto sperimentale La Porta accanto – ha dichiarato Maria Concetta Romano, Assessore alle politiche Sociali e Servizi alla Persona, Politiche Sanitarie, Protezione Civile – ha una particolare rilevanza nel contesto attuale del nostro Municipio, perché portiamo avanti un obiettivo comune  in termini di tutela e supporto dei diritti delle fasce di cittadini più svantaggiati in collaborazione con i servizi sociali del Municipio e I Servizi sanitari del distretto 3 Asl Roma 1.”

Apprezzamento rimarcato anche da Paola Ilari, Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche: “La scelta fatta con InnovaInRete – ha affermato- è una scelta che ci rende felici. Una rete è un Noi ed è sempre più forte di una singola realtà. Se poi la rete si attiva per mappare e raccogliere gli specifici bisogni di un territorio, fare inclusione e creare comunità è sempre un valore aggiunto per arginare tutte le diseguaglianze e non lasciare indietro nessuno.”

Tra i presenti all’iniziativa, dopo quella che si è tenuta il 16 novembre presso il V Municipio, Elisa Paris, Presidente Cooperativa Nuove Risposte e di InnovaInRete, Carla Patrizi, Presidente Cooperativa Sociale Idea Prisma 82, ed Enrico Fratini, Presidente Cooperativa Sociale Il Brutto Anatroccolo, Francesca Danese, portavoce del Forum terzo settore Lazio .

Innovainrete è la rete formata da: Arca di Noè, Il Brutto Anatroccolo, Cospexa, H – Anno Zero, Idea Prisma 82, Magliana Solidale, Meta, Nuove Risposte, Il Piccolo Principe e Prassi e ricerca.

Per maggiori info

www.innovainrete.it

https://www.facebook.com/innovainrete

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna