torna su
06/05/2021
06/05/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roberto Spada: ho colpito il giornalista perché provocato

Oggi manifestazione a Ostia contro la mafia e per la legalità, circa 2.000 partecipanti. Raggi: ” Le istituzioni hanno il dovere di reagire”

Avatar
di Alg | 2017-11-12 11/11/2017 ore 16:35
(ultimo aggiornamento il 12 Novembre 2017 alle ore 9:01)

Roberto Spada mentre aggredisce

Prova a difendersi Roberto Spada, che quattro giorni fa a Ostia ha aggredito e rotto il naso al giornalista della trasmissione tv Nemo Daniele Piervincenzi. Durante l’interrogatorio a Regina Coeli l’esponente del clan ha detto: “Quella testata e’ stata data perché sono stato provocato dal giornalista”.

Il gip Anna Maria Fattori si  e’ riservata di decidere sulla convalida del fermo e sull’eventuale  emissione di una misura cautelare. Il gip ha ora 48 per decidere.  Spada, accusato di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo  mafioso e dai futili motivi.

E oggi manifestazione a Ostia contro la mafia e per la legalità. Contro ogni forma di violenza, fuori la mafia dallo stato”. “Contro tutte le mafie”. “Casa lavoro dignita’, no alla violenza fascista a mafiosa”. Questi alcuni cartelli e striscioni esposti a Ostia nei pressi della stazione Ostia Lido dove è partito il corteo. La manifestazione sfila fino a piazza Gasparri. Circa 2.000 i partecipanti. 

Tra i partecipanti la sindaca di Roma Virginia Raggi, esponenti di giunta e consiglio ma anche altri rappresentanti politici come Stefano Fassina, Anpi e associazioni. Qualche contestazione per la Raggi, visto che la manifestazione è stata appoggiata dal Campidoglio ma organizzata dal comitato del X municipio, Laboratorio Civico X.

Per Michela Arcamone del comitato, “siamo contenti che la sindaca abbia aderito ma è stato gravissimo il tentativo di strumentalizzare la manifestazione come se fosse del M5s quando non lo è. Questa non è una passeggiata e non l’ha organizzata la sindaca, è un corteo non solo antifascista ma anche antimafia. Noi vogliamo affermare la bellezza di questo territorio”.

Per Raggi “quello che e’ avvenuto e’ stato vergognoso e le istituzioni hanno il dovere di reagire per testimoniare che Roma e Ostia ancora di piu’ sono contro la mafia. Non potevo non esserci. Siamo qui tra i cittadini e questa e’ una bella risposta. E’ una manifestazione aperta a tutti”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
1097 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014