torna su
17/02/2020
17/02/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Stop birre all’aperto a Roma, ecco il nuovo regolamento anti alcol

Per i trasgressori le multe variano da 75 a 450 euro. Vietati anche i pub crawl. Per gli organizzatori è prevista una multa di 400. 

Avatar
di Redazione | 2018-06-6 6/06/2018 ore 17:47

Stop ai brindisi sotto la luna e basta anche al rito della birra all’aperto in piena notte nelle aree del centro di Roma e della Movida. Infine divieto assoluto e definitivo anche ai famigerati Pub crawl, i tour alcolici che spesso portano allo stordimento totale dei giovani partecipanti o a spaventose risse in piazza. E’ quanto stabilisce l’articolo 28 del nuovo regolamento di Polizia urbana di Roma Capitale concernente il consumo, la somministrazione, la vendita al dettaglio o per asporto di bevande alcoliche.

Come nel caso delle ultime novita’ dei giorni scorsi, relativi al divieto di bagni nelle fontane storiche, e ai Daspo per centurioni, salta fila e prostitute, anche la nuova regolamentazione relativa alla vendita e al consumo di alcol e’ stata gia’ vistata dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, ed e’ ormai pronta ad iniziare il suo iter autorizzativo.

Ecco i nuovi limiti introdotti: nelle aree sensibili del centro storico e della movida alle ore 22 scattera’ il divieto di vendita di alcool da asporto. Nessuno, in altre parole, potra’ piu’ vendere birre o vino “a portar via”.

Sempre dalle 22 scattera’ il divieto di consumo all’aperto di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro. Mentre dalle 23 in poi sara’
vietato il consumo all’aperto di bevande alcoliche in ogni genere di contenitore, come ad esempio il classico bicchierone da birra
in plastica.
Infine dalle 2 di notte sara’ vietata la somministrazione in generale, anche interna. Il nuovo regolamento, che supera le precedenti ordinanze temporanee e fissa divieti definitivi, prevede poi la possibilita’ di deroghe nei limiti della normativa nazionale, ovvero fino alle 3 di notte durante specifici eventi e manifestazioni, ma in questo caso servira’ un protocollo operativo sottoscritto dagli organizzatori e il nulla osta delle autorita’ di pubblica sicurezza.

Capitolo Sanzioni. Quelle per le trasgressioni per il consumo variano da 75 a 450 euro (con pagamento in misura ridotta di 150
euro). Per la vendita la multa in misura ridotta sara’ di 350 euro. Come detto, infine, vietati anche i pub crawl. Per gli organizzatori e’ prevista una multa di 400.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22167 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014