torna su
24/08/2019
24/08/2019

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Bike to School a Roma: andare a scuola in bici (e in sicurezza)

Il progetto di volontari e attivisti compie 5 anni: ogni ultimo venerdì del mese una nuova sfida alla mobilità capitolina

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2018-10-2 2/10/2018 ore 10:30

Bambini con bici e caschetto che raggiungono scuola sgattaiolando per le vie della città. A vederla sembrerebbe un’istantanea da Odense, Danimarca, dove la ciclabilità è una cosa seria e in cui quattro alunni su cinque – dai 5 anni in su – utilizzano la propria bicicletta per raggiungere le aule scolastiche.

Ma stavolta non siamo in Scandinavia ma a Viale Libia, a Roma, e a raggiungere le lezioni non ci sono biondissimi danesi ma le bambine e i bambini del VII Circolo Montessori.

È Bike to School Roma, un’iniziativa organizzata da volontari e attivisti della ciclabilità per sensibilizzare la cittadinanza su una nuova idea di mobilità che riguardi anche i piccolissimi che si recano ogni mattina a scuola.

Presente da oltre cinque anni sulle strade di Roma, Bike to School organizza le sue biciclettate scolastiche l’ultimo venerdì del mese grazie all’impegno di genitori, volontari e soprattutto di ragazzi disposti a raggiungere le lezioni in una modalità che – da noi – è ancora considerata alternativa, se non un po’ radical chic.

“Alcune nuove scuole aderiscono al movimento e chiedono consigli per poter cominciare mentre altre scuole hanno abbandonato l’iniziativa nel momento in cui sono mancati i gruppi di genitori promotori – spiegano gli organizzatori – ma anche per la delusione dovuta alla mancanza di segnali più chiari di incoraggiamento da parte delle istituzioni”.

Stavolta è toccato alla ‘nuova’ Viale Libia, una scelta non casuale, vista l’istallazione di una nuova preferenziale protetta riservata ai bus ma considerata dagli organizzatori di Bike to School comunque più sicura della porzione destinata al traffico di mezzi privati.

La decisione di ‘invadere’ la preferenziale ha fatto partire un dibattito acceso tra gli attivisti della mobilità capitolina sull’opportunità o meno di una scelta simile.

Ma in attesa di una Capitale piena di ciclabili, bisogna fare di necessità virtù.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014