torna su
14/10/2019
14/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rogo all’impianto Ama di via Salaria

Sulla zona una nube di fumo: per spegnere l’incendio lavorano da ore 12 squadre di vigili del fuoco. L’odore di bruciato arriva fino al centro di Roma

Avatar
di Redazione | 2018-12-12 11/12/2018 ore 8:19
(ultimo aggiornamento il 12 Dicembre 2018 alle ore 10:24)

Un vasto incendio è divampato nella notte in un capannone adibito a deposito rifiuti nell’impianto Ama di via Salaria a Roma. Sul posto dalle 4.30 dodici squadre dei vigili del fuoco, per un totale di circa 40 uomini, e i carabinieri. Le fiamme sono divampate in un capannone di circa duemila metri quadrati.

 

 

L’assessore all’Ambiente, Pinuccia Montanari, a quanto si apprende, è arrivata sul posto dove è divampato il vasto incendio. Anche l’assessore ai Rifiuti della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, con i tecnici dell’Arpa Lazio sono giunti all’impianto Ama.

L’odore di bruciato sprigionato dal maxirogo divampato nella notte nell’impianto per i rifiuti è stato avvertito anche nel centro della Capitale. Sulla zona si è sollevata un densa e alta nube di fumo e l’odore acre è stato avvertito in diverse zone della città. Per spegnere l’incendio sono al lavoro da circa 5 ore diverse squadre dei vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Montesacro che indagano sull’accaduto.

“Questo incendio é la conferma che non bisogna più perdere tempo nel decidere l’immediata chiusura dell’impianto Tmb di via Salaria. Ognuno ora si prenda le proprie responsabilità”. Lo ha affermato Paolo Cento di Liberi e Uguali. “Da Ama , Comune di Roma e Regione Lazio – ha concluso l’esponente di SI – ci aspettiamo atti chiari e non il solito scaricabile a cui abbiamo assistito negli ultimi anni”.

Anche per Mariano Angelucci e Riccardo Corbucci, vicesegretario e coordinatore del Pd Roma, “ora basta, il Tmb Salario deve chiudere per sempre, la Raggi intervenga. Questa notte è divampato un incendio nell’impianto di smaltimento rifiuti del salario che ancora non è stato spento. Sono intervenuti i vigili del fuoco che ancora una volta ringraziamo ma la situazione è ormai insostenibile per i cittadini che ci vivono e per i lavoratori Ama. Questa vergogna deve finire”.

Sulla stessa scia Stefano Fassina, consigliere capitolino di Sinistra per Roma e deputato di LeU: “Purtroppo, è dovuto arrivare un incendio per rendere chiaro quanto in tanti denunciamo da anni, in Campidoglio e in III Municipio: il Tmb Salario va chiuso. È un impianto non soltanto obsoleto, ma usato come discarica, in un territorio densamente popolato, a poche decine di metri da un asilo nido. Il fuoco stamattina ha dovuto fare quello che l’amministrazione Raggi ha continuato a rinviare, nonostante le promesse elettorali. Ora, in assenza di adeguata programmazione di soluzioni alternative, diventa ancora più grave il problema della raccolta e smaltimento dei rifiuti nella nostra città”

Stampa

tagsAMA, impianto, rogo

A proposito dell'autore

Avatar
21281 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014