torna su
20/06/2019
20/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

A Fiumicino ritornano le svastiche,imbrattate le poesie

Rispuntano scritte e simboli neofascisti sopra a sonetti d’amore

Avatar
di Redazione | 2019-05-29 29/05/2019 ore 18:57

Rispuntano le svastiche, imbrattate le poesie. Un botta e risposta nell’arco di 24 ore. Questa mattina Fiumicino ha visto infatti ricoperte, con svastiche, disegnate con spray nero, una parte delle centinaia di manifestini bianchi con sonetti di illustri poeti, affisse ieri notte da mani anonime, un gesto diventato virale sui social ed i media. Un “contro blitz” nel quadrante tra via del Serbatoio, via delle Ombrine e via Porto di Claudio, non lontano dal centro storico e dal porto canale. Ieri mattina il risveglio con, in molte zone di Fiumicino, una parte dei fogli in A4 con poesie di William Shakespeare, Giacomo Leopardi, Sandro Penna, Guido Cavalcanti, Giuseppe Ungaretti, Nazim Hikmet, e brani di letterati che avevano ricoperto, tra la sorpresa generale, alcune precedenti scritte di Forza nuova e stesse svastiche. Un gesto che ha ricevuto molte attestazioni di apprezzamento: la poesia come risposta all’odio, questo il messaggio in larga parte passato, anche se nessuno conosce il reale intento degli autori. Nessuna firma sui volantini, nessuna rivendicazione ufficiale.

Rimangono ignoti infatti gli autori (o l’autore) del blitz, che ha ricordato, in parte, quelli del movimento messicano “Acciòn Poetica”, nato con l’intento di lasciare delle micro poesie dipinte nei muri delle città con pennelli e con un’impronta romantica attraverso sonetti d’amore. Anche oggi molti cittadini si sono fermati a scattare foto, poi diffuse sui social. Questa mattina alcuni di quei fogli con i sonetti sono apparsi strappati ed è apparsa anche una scritta, vergata di nero, con accanto anche una svastica, contro il sindaco Esterino Montino, “Montino come Pallotta!”. Come ieri, tante le reazioni sui social, con le foto diventate virali: “Hanno colpito di nuovo e questo è un “buon segno”: è la prova che la Cultura mette loro paura, mette paura alla cultura dell’Odio. Fiumicino non è come voi!”. “Purtroppo i gesti di pace sono durati poco. Oggi i simboli nazisti hanno ricoperto le poesie affisse, un ennesimo scempio fascista”, è il commento che arriva dalla sezione Anpi Fiumicino. Negli ultimi mesi il sindaco Montino e sua moglie, la senatrice Monica Cirinnà, erano stati bersaglio già di varie scritte offensive, con simboli nazisti, e lo stesso sindaco aveva chiesto, il 23 marzo scorso, che fosse vietata la marcia di Forza Nuova per celebrare il centenario della nascita dei Fasci di combattimento.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20389 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014