torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma si prepara al Capodanno cinese con la paura del virus

Quest’anno la festa in strada è il 2 febbraio a San Giovanni. Si teme una minore affluenza, per il rischio contagio da coronavirus

Avatar
di Redazione | 2020-01-23 23/01/2020 ore 11:10

Capodanno cinese 2017

La Capitale si prepara a celebrare il capodanno cinese. In Cina, tradizionalmente, ogni anno è dedicato a un animale: il 2020 sarà l’anno del topo, che rappresenta l’abbondanza e la prosperità. Tra Roma e provincia sono quasi 23mila gli abitanti cinesi che la sera del 24 gennaio attenderanno l’inizio del nuovo anno. Molte persone arriveranno anche da altre città del Lazio e da altre regioni.

In Italia, infatti, le due più grandi feste per questa occasione si svolgono a Milano e a Roma: due settimane di celebrazioni, convegni e incontri che culminano nella sfilata del Drago che, nella Capitale, solitamente va dai giardini di piazza Vittorio – cuore del quartiere Esquilino dove risiede buona parte della comunità cinese – a piazza di porta San Giovanni. Quest’anno ancora non è stato stabilito il punto di partenza a causa di alcuni cantieri nei giardini di piazza Vittorio. L’arrivo è certamente a San Giovanni dove, dalle 13 di domenica 2 febbraio, si terrà una grande festa con spettacoli, balli e canti tradizionali, tra cui la nota danza del leone. Sono previsti anche eventi per bambini e famiglie, nonché l’allestimento di stand con dimostrazioni ed esibizioni.

Per accogliere coloro che arriveranno da fuori Roma l’assessorato al Turismo capitolino ha organizzato dei corsi rivolti agli operatori del settore per favorire l’accoglienza, ha attivato i sistemi di pagamento Alipay e ha siglato già lo scorso anno un’intesa con Ctrip, agenzia di viaggi cinese, per incoraggiare la scelta della Capitale. Inoltre negli alberghi romani di lusso, a quattro e cinque stelle, è stata distribuita una cartolina con un Qr code che rimanda a un manuale in lingua cinese digitale contenente tutte le informazioni su sicurezza, mobilità, ospedali, offerta turistica capitolina. Tutto è pronto, quindi, per i festeggiamenti che inizieranno domani sera. Tuttavia, per paura del coronavirus, non è escluso che le presenze, nei principali luoghi di aggregazione della comunità nonché nei ristoranti cinesi della Capitale, possano essere più contenute degli scorsi anni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25264 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014