torna su
24/09/2020
24/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lutto cittadino per Willy, alle 12 Colleferro si ferma per un minuto

“Ci costituiremo parte civile nel processo“, ha detto il sindaco

Avatar
di Redazione | 2020-09-7 7/09/2020 ore 15:00

Willy Monteiro Duarte, il 21enne picchiato a morte nella notte a Colleferro, in un'immagine presa dal suo profilo facebook +++ FACEBOOK +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE CUI SI RINVIA +++

Oggi alle 12 la cittadina di Colleferro, in provincia di Roma, si fermerà almeno per un minuto in segno di lutto per il 21enne Willy Monteiro Duarte che ha perso la vita nel tentativo di difendere un amico dalle percosse di un gruppo di giovani violenti.

In un post su Facebook il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, spiega: “Perdere le parole per me è molto raro, eppure da questa mattina mi rimangono in gola senza riuscire ad arrivare alle labbra. La nostra città e tutto il territorio sono abitati da gente per bene, da lavoratori e studenti; la nostra terra non può accettare la ferocia, la violenza ingiustificata, la sete di morte. Domani (oggi, ndr) sarà lutto cittadino, alle ore 12 tutti dovranno fermarsi almeno per un minuto, abbassare le saracinesche e smettere di lavorare per riflettere. Chiederò ad Avio ed Italcementi di far suonare le rispettive sirene. Ci costituiremo parte civile nel processo – sottolinea Sanna – e con gli altri sindaci non lasceremo sola la famiglia, mai. Molti avvocati, anche da Roma e Frosinone stanno chiamandomi per offrire aiuto. Ai carabinieri abbiamo fornito tutto ciò che potevamo, soprattutto le immagini delle telecamere comunali che avevamo istallato di concerto con tutte le forze dell’ordine. Alle ore 20:30, assieme a Domenico Alfieri e Felicetto Angelini – prosegue il sindaco – deporremmo un mazzo di fiori nel luogo dove e mancato Willy, chi vuole può partecipare. Mi dicono di qualche strumentalizzazione, non ho forza per badarvi; è il più grande dolore che provo da quando sono sindaco. Gli uomini in questi momenti si stringono, e appendo le ‘cetre alle fronde dei salici, affinché ondeggino al triste vento’ Chiederò ogni giorno – conclude Sanna – che giustizia venga fatta, chiederò fino allo sfinimento agli inquirenti di fare chiarezza e proteggere i testimoni ed alla magistratura di assicurare pene pesanti ai responsabili di tali efferatezze: l’omicidio di un ragazzo innocente non può passare come passa uno dolore”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23728 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014