torna su
16/11/2018
16/11/2018

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni, foto e recensione del film

di Chiara Laganà | 3/11/2018 ore 16:28

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni “anticipano” il Natale, il film per famiglie della Walt Disney è al cinema dal 31 ottobre e narra una fiaba senza tempo con un’estetica di estremo livello.

La storia è quella del balletto natalizio più famoso al mondo, o meglio è una rilettura del racconto Lo Schiaccianoci e il Re dei Topi di E.T. Hoffman che ha conquistato tutto il mondo, resa immortale dal balletto e dalle musiche di Piotr Ilyich Tchaikovsky ed è proprio che ha fatto la sceneggiatrice Ashleigh Powell, ha aggiunto la storia a un balletto epico e che ha emozionato mezzo mondo.

Un meraviglioso mondo visto con gli occhi della sua giovane protagonista e a ritmo di musica di Tchaikovsky. Al centro del film la 14enne Clara, interpretata dalla bellissima Mackenzie Foy, che si prepara a celebrare il primo Natale dopo la morte della madre. Dal decesso ha un rapporto conflittuale con l’amato padre che a sua detta non ha elaborato ancora la morte della madre, la donna le regala per Natale un misterioso carillon a forma di uovo chiuso ermeticamente e che si riesce ad aprire solo grazie a una chiave che Clara non possiede. La piccola chiede aiuto al suo padrino, l’inventore Drosselmeyer, e Clara scompare così in un mondo parallelo. Insieme al soldato Philip, imbarca un viaggio nei tre regni, noti e conosciuti anche dalla madre. Qui fa la conoscenza dell’orrido Re dei Topi e della rosa Fata Confetto, ma è tutto come sembra?

L’adattamento della Disney può contare su costumi e un’estetica meravigliosa affidata alla raffinata regia di Lasse Halström, sostituito poi da Joe Johnson, ma è a tratti un po’ troppo confuso. Fra le parti che faranno emozionare il pubblico quelle dedicate al balletto, a danzare sulle musiche di Tchaikovskyi è la ballerina Misty Copeland, la prima ballerina afroamericana della storia d’America, affiancata nelle coreografie da Sergei Polunin, il bad boy della danza mondiale.

“Entrare a far parte di una storia così importante per me, che è stata anche una delle ragioni che mi hanno spinto a diventare una ballerina, è davvero un sogno che diventa realtà”, ha raccontato Copeland.

A interpretare la sua protagonista, invece, Mackenzie Foy, la giovanissima attrice statunitense appena 18enne:

“Mackenzie è una giovane attrice davvero brillante – afferma il regista Lasse Hallström – è piena di vita, è davvero brillante dal punto di vista tecnico e possiede un intuito impeccabile”. Completano il cast: Helen Mirren è Madre Ginger; Matthew McFayden è il papà di Clara.

L’infinita storia de Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni vi aspetta al cinema, si tratta di una favola adatta a tutti con un raffinato gusto maturo.

print

A proposito dell'autore

581 articoli

Chiara Laganà

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014