torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Di Maio: sì a Flat tax, ma a Salvini: non fare come Berlusconi

Dal Mef avvertono: costerebbe quasi 60 miliardi. Ma il vicepremier leghista: “Non siamo al Superenalotto, per la prima fase bastano tra i 12 e i 15 miliardi di euro2

Avatar
di Redazione | 2019-03-19 18/03/2019 ore 9:20
(ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 alle ore 9:06)

Il vicepremier Luigi Di Maio apre alla flat tax familiare, cavallo di battaglia di Matteo Salvini. Ma lo avverte: “Ma non fare facili promesse alla Berlusconi perché abbiamo responsabilità nei confronti dei cittadini”. E nel governo volano le scintille.

Mentre il leader della Lega, che vorrebbe fosse a vantaggio dei lavoratori dipendenti, smentisce il calcolo del ministero dell’Economia (“Costerebbe 59,3 miliardi”) e ignora le cautele del premier Conte, il M5S è a sua volta contratto a frenare, e per voce del ministro Lezzi commenta: “E’ una promessa che non si può mantenere. Il Paese non se lo può permettere”. Ma il vicepremier  insiste “Non siamo al Superenalotto” e sostiene che per la prima fase saranno sufficienti “tra i 12 e i 15 miliardi di euro per un abbattimento fiscale a tante persone”.

Anche per il sottosegretario Siri “la proposta è fattibile e fa parte del contratto di governo”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25264 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014