torna su
26/09/2020
26/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Coronavirus, 1° caso in Lombardia

38 anni, mai stato in Cina è il primo caso di contagio da Coronavirus registrato in Lombardia

Avatar
di Redazione | 2020-02-21 21/02/2020 ore 8:30

Coronavirus, primo contagio in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno in gravi condizioni.

È ricoverato in terapia intensiva. Scattate le misure di sicurezza all’ospedale dove si è presentato con una forte insufficienza respiratoria. A fine gennaio sarebbe stato a cena con alcuni colleghi di ritorno dalla Cina. «Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie

Primo caso di contagio da coronavirus in Lombardia. Un 38enne ricoverato all’ospedale di Codogno, nel Lodigiano, è risultato positivo al test.

È in prognosi riservata, con insufficienza respiratoria. Le sue condizioni sono ritenute molto gravi. «Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto Superiore di Sanità», ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera aggiungendo che l’uomo «è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno, i cui accessi al Pronto soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente ridotti».

L’uomo contagiato, a fine gennaio, sarebbe stato a cena con alcuni colleghi di ritorno dalla Cina. Come ha riferito l’assessore Gallera, tra la cena e la comparsa dei sintomi sarebbero passati «16-18 giorni».

Il 38enne, da quanto si è potuto sapere, si è presentato all’ospedale giovedì e ora le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti negli ultimi giorni. Da quanto si è appreso, il paziente ha manifestato una forte insufficienza respiratoria, che ha fatto scattare i controlli specifici. Si stanno cercando di ricostruire i suoi movimenti negli ultimi giorni per capire come sia venuto a contatto col virus e se abbia potuto eventualmente trasmetterlo.
«Le persone che sono state a contatto con il paziente – ha aggiunto l’assessore – sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie». Nella mattinata di venerdì è prevista una conferenza stampa per fornire maggiori dettagli sulla vicenda e illustrare i provvedimenti sanitari adottati.

(fonte Ansa)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23746 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014