torna su
17/01/2021
17/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Renzi: gli esponenti di IV si sono dimessi dal Governo

“Crisi aperta da mesi, non da noi”

Avatar
di G.I. | 2021-01-13 13/01/2021 ore 18:38

‘Annunciamo le dimissioni di Teresa Bellanova, di Elena Bonetti e di Ivan Scalfarotto, come da lettera che abbiamo inviato al presidente del Consiglio. Credo siano momenti molto difficili”, “ci vogliono coraggio, liberta’ interiore, senso di responsabilita’”. In una conferenza stampa alla Camera cominciata intorno alle 18.20, con quasi un’ora di ritardo rispetto all’orario stabilito, Matteo Renzi ha annunciato le dimissioni delle ministre Teresa Bellanova, Elena Bonetti e del sottosegretario Ivan Scalfarotto. Un atto che apre formalmente la crisi di governo, sebbene fino all’ultimo il Pd abbia provato a mediare e lo stesso premier Conte abbia lavorato a un documento comune da far sottoscrivere agli alleati per rilanciare la maggioranza.

“Il senso di responsabilita’ consiste nell’affrontare i problemi, non a nasconderli”, ha aggiunto Matteo Renzi in conferenza stampa. “Siamo consapevoli che la nostra responsabilita’ e’ quella di dare risposte al Paese. La crisi politica e’ aperta da mesi, non e’ aperta da Italia Viva”.

Il premier Conte era anche salito al Quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per riferire sulle decisioni del cdm di ieri e sullo stato dei rapporti della coalizione. Il Capo dello Stato ha sottolineato la necessità di uscire velocemente da questa condizione di incertezza. Tornando a piedi a Palazzo Chigi il premier, intercettato dai cronisti, si è limitato a commentare: “Crisi? Spero di no”. Intanto da alcune indiscrezioni trapela che il presidente del Consiglio starebbe lavorando a un documento comune da far sottoscrivere a tutti i leader per rilanciare la maggioranza.

Il leader di Italia Viva ha comunque assicurato che “Voteremo a favore dello scostamento di Bilancio, voteremo le misure anti-Covid e saremo dalla parte del governo per il decreto Ristori: siamo pronti a questo ma non ad altro, non siamo pronti a restare aggrappati al proprio incarico. Siamo pronti a dare una mano, a parlare con tutti senza ideologie, non stiamo facendo niente di irresponsabile ma se c’è una crisi politica la si affronta nelle sedi istituzionali”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
886 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014