torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ue lancia pass Covid, viaggi consentiti con vaccino o test

Certificato comune legalmente vincolante per gli Stati membri

Avatar
di G.I. | 2021-03-17 17/03/2021 ore 17:00

L'aeroporto Fiumicino

I cittadini europei potranno tornare a viaggiare quest’estate fornendo la prova di essersi sottoposti alla vaccinazione, oppure di essere risultati negativi a un test o di essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi. Sono i contenuti chiave del nuovo pass Covid presentato oggi dalla Commissione Ue per rilanciare i viaggi in Europa.

Come emerso nei giorni scorsi il certificato proverà l’avvenuta vaccinazione, il risultato negativo di un COVID test o l’avvenuta guarigione, con conseguenza immunizzazione. Sarà disponibile gratuitamente, in formato digitale o cartaceo, e includerà un codice QR per garantire la sicurezza e l’autenticità del certificato. Sarà in inglese e nella lingua ufficiale dello Stato membro.

La Commissione istituirà un portale per garantire che tutti i certificati possano essere verificati in tutta l’Ue e supporterà gli Stati membri nell’implementazione tecnica dei certificati. I dati personali contenuti nel certificato non potranno essere trattenuti dallo Stato membro al momento della verifica. Gli Stati membri restano responsabili di decidere eventuali restrizioni sanitarie per i viaggiatori ma – spiega la Commissione in una nota – ai possessori del green pass dovranno applicare deroghe uniformi. Per essere pronta prima dell’estate – spiega la Commissione – questa proposta necessita di una rapida adozione da parte del Parlamento europeo e del Consiglio. Parallelamente, gli Stati membri devono attuare il quadro di fiducia e gli standard tecnici concordati nel eHealth network, per garantire la tempestiva implementazione del certificato, la sua interoperabilità e il pieno rispetto della protezione dei dati personali.

Il certificato, che dovrebbe essere disponibile da giugno in formato digitale o cartaceo, sara’ interoperabile e legalmente vincolante per gli Stati membri e ammettera’ tutti i vaccini disponibili sul mercato, ha spiegato il commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders.

Il nuovo pass Covid Ue “non e’ un passaporto vaccinale, ma un certificato verde per evitare divisioni e blocchi” tra i Paesi Ue, “facilitare gli spostamenti dei cittadini europei” e far ripartire il turismo in vista dell’estate”spiega Didier Reynders. “Il pass e’ interoperabile e vincolante per i Paesi Ue”, sottolinea Reynders, precisando che, “per evitare ogni forma di discriminazione” offre “tre alternative” per tornare a viaggiare: “dimostrare l’avvenuta vaccinazione, la negativita’ a un test o la guarigione al Covid”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
945 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014