torna su
25/08/2019
25/08/2019

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sirene, il fantasy sbarca in prima serata su Rai 1 da giovedì 26

La fiction di Ivan Cotroneo sull’arrivo delle splendide sirene a Napoli. Con Luca Argentero, Valentina Bellè, Ornella Muti e Maria Pia Calzone

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-10-25 25/10/2017 ore 14:18

Sirene, la prima fiction fantasy di Rai 1 in onda da giovedì 26 ottobre

Le Sirene arrivano in prima serata su Rai 1 il 26 ottobre: la fiction di Ivan Cotroneo parla di un ipotetico e fantasioso sbarco di splendide sirene nel capoluogo campano. Belle ed eteree abbandonano le acque per ripopolare la propria specie, sono a Napoli per ammaliare i partenopei, ma finiranno loro per cedere al fascino di alcuni splendidi napoletani.

Sirene è scritta da Ivan Cotroneo e diretta da Davide Marengo, a interpretare le splendide donne Valentina Bellè, Maria Pia Calzone e Denise Tantucci. Yara (Bellè) sbarca a Napoli, città fondata in onore alle sirene, per riportare in acqua l’amato Ares (Michele Morrone). Il tritone, approdato a Napoli, si fa chiamare Gegè ed è un campione di pallanuoto. Ad aggiungersi al quadro, Salvatore (Luca Argentero) padrone di casa delle sirene e anche amico di Gegè.

Luca Argentero interpreta Sasà, un insegnante di Educazione fisica, ama suonare la sua tromba, l’attore torinese si autodefinisce “un disgraziato padrone di casa”, ha parlato dell’esperienza sul set a Napoli e di come il primo fantasy di RaiUno sia anche una fiction sull’integrazione:

La bellissima Yara, invece, ha il volto di Valentina Bellè. L’attrice ha sottolineato l’importanza delle tematiche affrontate nella fiction di Ivan Cotroneo e crede che le Sirene esistano:

Maria Pia Calzone ha sottolineato, invece, il coraggio che Rai1 ha avuto nel credere in un progetto del genere:

Il creatore di Sirene è Ivan Cotroneo, uno delle migliori penne e autore di cinema e TV in Italia, nelle note di regia ha definito così la sua ultima creatura:

“L’idea di Sirene nasce dalla volontà di raccontare il nostro quotidiano con occhi ‘altri’, cioè con lo sguardo di qualcuno che potesse conoscere poco o nulla di noi umani. Qualcuno cioè che appartenesse letteralmente a un’altra specie”.

Decantante da Hans Christian Andersen nell’indimenticabile Sirenetta e nell’Odissea di Omero, queste figure mitiche sono servite all’autore:

“Per vedere le nostre vicende di terrestri da un’altra angolazione. Per parlare di differenze e di inclusione, di rispetto dell’altro e di quanto in definitiva si possa veramente amare chi è diverso da te, così diverso da respirare con le branchie invece che con i polmoni. Da qui è nato tutto, l’ambientazione napoletana, la caratterizzazione di un mondo marino tutto al femminile, in cui le donne sono superiori per natura e abituate a comandare e i tritoni sono utili solo per la riproduzione. Da quell’idea primitiva nascono i caratteri delle nostre sirene e quelli dei nostri terrestri”.

Sirene può contare su un ricco e ottimo cast: Ornella Muti è la zia Ingrid, da tempo integrata nella società umana, Massimiliano Gallo è Carmine Gargiulo, Teresa Saponangelo è Teresa Maldini, una bambina salvata da Marica che spera d’incontrarla di nuovo.

Sirene vi aspetta su Rai1 alle 21:20 dal 26 ottobre per sei serate.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014