torna su
22/11/2019
22/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Youtopia, il film sull’oscuro mondo di internet al cinema

Matilda De Angelis e Donatella Finocchiaro ci presentano il film di Berardo Carboni: una storia contemporanea con protagoniste

Avatar
di Chiara Laganà | 2018-04-25 25/04/2018 ore 14:52

Youtopia è un film che racconta i pericoli della rete, da oggi al cinema

Youtopia è un film che parla di internet e non solo, il lungometraggio di Berardo Carboni racconta della vita difficile di due donne protagoniste Laura e Matilde, due donne che rischiano da perdere la propria casa a causa dei debiti. 

Matilde (interpretata da Matilda De Angelis) si è diplomata anni fa e ancora non ha un lavoro: o meglio si guadagna da vivere facendo la cam-girl e passa la maggior parte del suo tempo immersa in una realtà virtuale dove si sente libera e amata. La mamma, Laura (Donatella Finocchiaro) deve prendersi cura della madre malata e deve trovare un modo per non perdere la propria casa. Quando tutto sarà inutile, Matilde deciderà di mettere in vendita online la sua verginità.

Matilda De Angelis parla del suo rapporto con internet:

“Berardo ha costruito dei personaggi profondamente calati nell’attualità di oggi, con il dilagare di internet, social network si creano una serie di nuovi lavori e una nuova scala di valori, è uno strumento democratizzante che ti dà accesso a un mondo fantastico, ma dall’altra parte è popolato da squali. Non giudico Matilde perché è vittima della società in cui vive, trova un modo sbagliato di risolvere la propria realtà, anche a causa dell’assenza della madre”.

La madre sembra assente e non curante di quello che succede nella vita della figlia:

“È un’altra vittima, non ha saputo trasmetterle i giusti valori, anche lei è vittima di quest’epoca: disoccupata, alcolizzata e non riesce a dialogare con la figlia non si capisce molto. Si fa tutto su internet, non ci sia guarda più negli occhi, è come vedere un film al computer, invece, al cinema. Capisco la pericolosità di internet, ci sono troppe vittime di internet. In Giappone ci sono anche ragazzi drogati di internet, vivo in un condominio e conosco solo tre persone su 300 appartamenti”.

Internet, come per Matilde, diventa dunque un rifugio in cui trovare un po’ d’amore come capita alla protagonista del film persa nella realtà virtuale e innamorata di Hiro senza averlo mai visto. La sua voce è quella dell’attore québecois protagonista di Mommy Antoine-Oliver Pilon:

“Sì internet è un rifugio per lei, è agghiacciante, la realtà è brutta finché vuoi, dipende da come la vedi. Dipende da tutto, anche da come tagli la verdura, siamo sempre troppo arrabbiati questo è un film che ci fa fare tante domande”, spiega Donatella Finocchiaro.

“Internet è assolutamente un rifugio perché cerchiamo di sopperire a mancanze affettive, perché nasciamo e le generazioni future nasceranno in una società profondamente individualista, quindi non li biasimiamo questi ragazzi, sono figli del loro tempo e della loro società”, spiega Matilda De Angelis. 

Youtopia racconta una realtà che non si può far finta di non vedere, una storia di madre e figlia e come la povertà possa cambiare per sempre la nostra vita, ma non ci fa perdere la dignità. Da vedere e da far vedere anche e soprattutto agli adolescenti.

Youtopia vi aspetta al cinema distribuito da Koch Media.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014