torna su
20/10/2019
20/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Festa del Cinema di Roma 2018, i film più belli di quest’edizione

Da American Animals a The Hate U Give, passando per Hermanos e Three Identical Strangers, i titoli di cui sentiremo parlare

Avatar
di Chiara Laganà | 2018-10-28 28/10/2018 ore 20:00

American Animals e gli altri, i film più belli della Festa del Cinema di Roma

Anche quest’edizione della Festa del Cinema si è conclusa, e come tradizione vi presentiamo i film che ci hanno colpito di più in quest’edizione.

Dopo i dati ufficiali presentati ieri da Antonio Monda nel corso della conferenza stampa conclusiva, e le file e un red carpet meno pieno rispetto alle passate edizioni, a restare sono soprattutto i film. Da American Animals a Hermanos, ecco i titoli più belli visti dal 18 al 28 ottobre all’Auditorium.

American Animals, Bart Layton

Nel 2004 Spencer e Warren decidono di organizzare la rapina di alcuni testi antichi conservati nella biblioteca della loro università, la Transilvania University di Lexington in Kentucky. Dopo aver reclutato altri due complici, Eric e Chas, i quattro organizzano il colpo che potrebbe cambiare le loro vite. Con uno stile di scrittura e regia innovativi, l’inglese Bart Layton riscrive il genere degli heist movie e dei film basati sulle storie vere, mescolando finzione e realtà e regalando un tocco pop a una storia realmente accaduta. Da non perdere, sarà al cinema con Teodora Film. 

Beautiful Boy, Felix Van Groeningen

Il regista dello splendido Alabama Monroe torna al cinema portando sul grande schermo la storia del figlio di David Scheff, critico musicale di Rolling Stone, Nic e della sua lotta contro la tossicodipendenza. Ottima l’interpretazione dei due protagonisti, Steve Carrell e Timothée Chalamet, e una colonna sonora pazzesca, il film di Van Groeningen convince nel raccontare una storia di vita vissuta con uno straordinario gruppo di attori e pecca forse un po’ troppo nel montaggio confusionario.

Before The Frost, Michael Noer

Siamo nella Danimarca del 1850 e la famiglia di Jens si prepara a passare un rigido inverno. Jens capisce che con i suoi mezzi non ce la può fare e per lottare la fame cede la figlia Signe in matrimonio a un ricco latifondista svedese. Per cambiare la sua vita e quella della famiglia, il vecchio Jens è pronto a tutto. Crudo, triste e con una fotografia che ricorda le opere di Millet, il film di Noer è uno dei più belli passati alla Festa del Cinema.

Boy Erased, Joel Edgerton

Jared è figlio di un pastore e quando si scopre che è attratto dall’altro sesso viene subito inviato in una clinica per cercare di “allineare” la sua sessualità. Jared lotterà per trovare la sua voce, l’esordio alla regia per l’attore australiano Joel Edgerton. Ottimo Lucas Hedges e Natalie Portman, nel ruolo di Jared e della combattuta madre del ragazzo.

Green Book, Peter Farrelly

La storia di un incontro che cambia una vita: nel 1962 Tony Villalonga, chiassioso buttafuori italoamericano è in cerca di un lavoro e diventa l’autista di un pianista di musica classica afroamericano, una mulingiana. Nell’America delle divisioni razziali, fra l’ignorante Tony e l’elegante Dottor Shirley nascerà un’amicizia. Un film perfetto, commuovente e divertente con uno straordinario Viggo Mortensen in un’inedita veste comica. Al cinema dal 31 gennaio.

Hermanos, Pablo González

La storia dei due fratelli Ramiro e Federico è al centro del film del colombiano González. Federico è appena uscito di prigione dopo aver scontato una pena di sette anni, ad attenderlo il fratello Ramiro, i due condividono la madre, mentre il patrigno non vede di buon occhio l’ex galeotto. Federico e Ramiro tentano di fare un colpo per cambiare le loro vite, mentre i genitori vogliono salvarli dando loro una possibilità. Crudo, Hermanos è costruito come una tragedia greca e lascia senza parole. 

The Hate U Give, George Tillman Jr. 

Starr vive con la sua famiglia a Green Heights, qui è testimone dell’omicidio del suo migliore amico Khalil, ucciso da un agente di polizia durante un controllo ai posti di blocco. Starr, che studia in una scuola privata prestigiosa, si ritrova di fronte a un bivio, dare giustizia a Khalil o fingere che nulla sia successo. Un bellissimo film familiare che riflette sulla brutalità della polizia nei confronti delle persone di colore, un titolo per tutte le famiglie. 

Kursk, Thomas Vinterberg

La tragedia del sommergibile russo Kursk è al centro del film del danese Thomas Vinterberg, i 23 uomini bloccati nei fondali del glaciale mare di Barents sono in balia dello stato russo che teme per i segreti che l’imbarcazione nasconde e non vuole fare una brutta figura internazionale. Rifiutando gli aiuti internazionali condanna i 23 a una morte certa, Vinterberg porta sul grande schermo la tragedia del Kursk per riflettere di famiglia e ragioni di stato. Sarà distribuito da Videa.

La Diseducazione di Cameron Post, Desiree Akhavan

Cameron Post viene sorpresa a baciarsi con una ragazza al ballo della scuola del 1993 e viene inviata in una clinica per guarire la sua omosessualità. Cameron viene cancellata, così come gli altri ragazzi della clinica, un’esperienza dura da vedere. Al cinema dal 25 ottobre diretto da Desiree Akhavan.

Monsters and Men, Reinaldo Marcus Green

Manny, Dennis e Zyric vivono nello stesso quartiere: Manny è uscito di prigione ed è in cerca di redenzione e assiste a un omicidio di un amico da parte della polizia; Dennis è un agente di polizia di colore e Zyric cerca rivalsa giocando a baseball- Tre storie di uno stesso quartiere per raccontare la brutalità degli agenti di polizia nell’America di oggi, l’opera prima di Reinaldo Marcus Green sarà in sala grazie a Videa.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi), Tom Edmunds

William ha tentato più volte il suicidio, ma non ci è riuscito, all’ennesimo tentativo fallito contatta il killer di professione Leslie che lo aiuterà a morire. Una sorpresa improvvisa gli farà cambiare idea e posticipare la data della sua morte, ce la farà? Deliziosa black comedy scritta e diretta da Tom Edmunds, in cui si ride di morte esorcizzandola.

Sangre Blanca, Barbara Sarasola-Day

Martina e Manuel attraversano il confine fra Bolivia e Argentina e hanno ingerito più di 60 ovuli di cocaina a testa. Manuel muore in ospedale per gli effetti collaterali, le pressioni degli spacciatori spingeranno Martina a chiedere aiuto a qualcuno insospettabile, il padre che non ha mai conosciuto. Una storia sulle frontiere e sul rapporto difficile fra padre e figlia. 

Stanlio e Ollio, Jon S. Baird

Stanlio e Ollio sono alla fine della loro carriera e iniziano un lungo ed estenuante tour in Gran Bretagna, fra litigi, problemi di salute assistiamo al tramonto di due icone della comicità. Straordinari i due protagonisti Steve Coogan e John C. Reilly.

Three Identical Strangers, Tim Wardle

La straordinaria storia di tre fratelli gemelli omozigoti separati alla nascita che scoprono di essere fratelli a 19 anni. Eddie, Bobby e David si ritrovano 19 anni, dopo un momento di esposizione mediatica e fama, i tre e le loro famiglie si chiedono cosa ci sia dietro e scoprono quali sono state le vere ragioni della loro separazione. Una storia che fa riflettere sul senso della vita e sul libero arbitrio, forte e commuovente. 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014