Covid: Magi, continueranno le sospensioni per i medici no vax

Lo ha ribadito il presidente dell'Ordine dei medici di Roma dopo il blitz di un gruppo di camici bianchi no vax che ha fatto irruzione nel corso dell'assemblea all'hotel Pineta Palace

I medici che non fanno il vaccino anti Covid continueranno a essere sospesi. Lo ha ribadito il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, dopo il blitz di un gruppo di camici bianchi no vax che ha fatto irruzione nel corso dell’assemblea all’hotel Pineta Palace. “Un medico per fare il medico deve applicare le evidenze della scienza e sottostare alle leggi dello Stato, specie in un momento come questo in cui stiamo affrontando una pandemia”, ha detto Magi in un’intervista alla trasmissione Gli inascoltabili su radio New sound level. “La maggioranza dei medici ha fatto il proprio dovere, si è vaccinato anche con la terza dose. C’è una minoranza che continua a non seguire le regole, a non vaccinarsi, e perciò saranno sospesi. Naturalmente saranno valutati i casi di medici che hanno patologie per le quali non possono vaccinarsi, ma per tutti gli altri applicheremo la legge e li sospenderemo”, ha aggiunto.

Riguardo ai fatti di ieri “sono addolorato – ha sottolineato Magi -, da medico e da presidente dell’Ordine” perché “non c’è stata un’irruzione ma un’azione un po’ scomposta di alcuni colleghi che hanno interrotto l’assemblea, scatenando una piccola bagarre con una discussione molto accesa tra medici vaccinati e medici contrari all’obbligo vaccinale. Abbiamo dovuto interrompere, è stato un momento spiacevole, non è stata sicuramente un’immagine bella, ma le persone devono sapere che stiamo parlando di una fortissima minoranza di medici, che tra l’altro anziché interrompere in quel modo l’Assemblea avrebbe potuto esporre le proprie ragioni in un altro modo. Sempre se ce ne fossero di ragioni”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna