17 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Tecnologia e smart working. La Fase 2 di Eur spa

Il presidente Alberto Sasso spiega come la società si è attrezzata per l'emergenza coronavirus

“Eur spa nella Fase 2 riparte con la dovuta cautela e con gran parte dei dipendenti in smart working. Quelli che rientrano al lavoro lo faranno in sicurezza e con un rispetto dei protocolli molto stringente in termini di distanziamento e igiene. Attualmente siamo operativi su tre settori: la manutenzione del verde, la ripresa dei cantieri e l’aspetto fieristico”. Così il presidente di Eur spa e di Roma Convention Group, Alberto Sasso, in un video realizzato per l’agenzia Dire.

“Sul verde siamo all’inizio della manutenzione di 70 ettari di parchi- spiega Sasso- tra questi il Parco centrale del lago, quello degli Eucalipti e quello del Turismo. Per quanto riguarda i cantieri, ci sono quelli relativi alla manutenzione su tutti i nostri immobili storici e quello sullo Chalet del lago finalizzato alla riqualificazione e alla ripresa funzionale”.

L’ultimo tema è quello fieristico. “La Nuvola e l’attività congressuale, anche del Palazzo, sono stati chiusi il 3 marzo. Su questo settore siamo in attesa di norme nazionali che consentano la ripartenza, e noi stiamo portando avanti uno studio di distanze di sicurezza, di norme e di igiene per riaprire. Stiamo anche pensando a interventi tecnologici che possano ripensare l’attivita’ congressuale e di meeting e che ci possano rilanciare sotto il profilo nazionale e internazionale”.

Qui sotto il video di Alberto Sasso:

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014