13 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Eur spa stringe sullo Chalet del Lago

Dureranno ancora 4 mesi i lavori da quasi un milione di euro di recupero e valorizzazione dell’edificio Chalet del Lago, la struttura in legno lamellare, costruita alla fine degli anni Ottanta

Dureranno ancora 4 mesi i lavori da quasi un milione di euro di recupero e valorizzazione dell’edificio Chalet del Lago, la struttura in legno lamellare, costruita alla fine degli anni Ottanta e considerato un progetto di indiscusso apprezzamento, in particolare per l’inserimento della volumetria nel paesaggio. Eur spa, proprietaria dell’immobile, ad esito di un lungo periodo di contenzioso e nelle more della definizione di rapporti contrattuali con il nuovo gestore della struttura a destinazione ricettiva/ristorativa, ha finalmente potuto procedere all’elaborazione di un progetto architettonico – realizzato in house con il supporto nella parte impiantistica e strutturale di importanti studi professionali – che è stato sottoposto all’approvazione della Soprintendenza Speciale Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Roma e del Municipio IX di Roma Capitale.

I lavori, che termineranno all’inizio di giugno 2020, salvo un massimo di ulteriori 60 giorni necessari a ripristinare le aree verdi, oggi occupate dalla pista di cantiere necessaria a permettere la fruizione in sicurezza da parte dei cittadini della Passeggiata del Giappone, evitando la chiusura del Parco, riguarderanno lavori di ristrutturazione edilizia, valorizzazione dell’immobile e riqualificazione delle aree esterne di pertinenza. Vale la pena chiarire che tali interventi si sono resi necessari ad esito di accurati approfondimenti tecnico-strutturali, impiantistici e geologici, che hanno fatto emergere la necessità di adeguamento alla attuale normativa vigente antisismica e dunque la necessità di una ristrutturazione con un sistema statico antisismico, nel rispetto delle prescrizioni degli organi territoriali.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014