Gemelline disperse, proseguono ricerche nel Tevere. Madre forse stressata

Aveva perso una bimba poco dopo il parto. Ricerche estese fino a Fiumicino

Le ricerche delle unità fluviali della polizia

Proseguono le ricerche delle due gemelline di 6 mesi disperse in seguito al suicidio della madre 38enne che stamattina si è gettata nel Tevere. La donna è stata trovata senza vita nei pressi di ponte Marconi. A denunciare la vicenda il marito della donna, residente a Testaccio, che al risveglio non ha trovato la moglie e le figlie in casa.

Sull’incidente indaga la Polizia mentre i vigili del fuoco, stanno setacciando la zona alla ricerca delle bambine, con squadre di sommozzatori e imbarcazioni (oltre a personale a piedi e in auto), che perlustrano il fiume dal luogo del ritrovamento in direzione sud, verso Fiumicino, seguendo il corso dell’acqua.

Aveva perso una bimba poco dopo il parto la mamma si è allontanata di casa con le sue due figlie ed è stata trovata morta nel Tevere a Roma. Secondo quanto si è appreso, sei mesi fa circa la 38enne aveva partorito tre gemelline ma una è morta poco dopo la nascita.

Sui profili social delle coppia molti scatti dei momenti felici vissuti insieme come il matrimonio, i viaggi e le serate in compagnia degli amici.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna