Maltempo a Roma, Tevere a rischio esondazione

Disposta chiusura accessi banchine. Chiusure e deviazioni del traffico causa allagamenti

street art sommersa

Sono oltre 100 gli interventi delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale nelle ultime 24 ore a causa del maltempo in diverse zone della Capitale.

Dopo le chiamate di ieri dovute al forte vento, da questa mattina le pattuglie, su disposizione della Protezione civile, hanno chiuso gli accessi alle banchine del Tevere con monitoraggi costanti per controllare l’innalzamento del fiume. “A seguito delle piogge che hanno interessato e interessano il bacino del fiume Tevere e dei suoi principali affluenti, si prevede che dal pomeriggio/sera di domenica 6 dicembre 2020 i livelli idrici del Tevere potranno interessare parzialmente le banchine del tratto urbano nelle zone piu’ depresse. La quota iniziale di allagamento delle banchine del tratto urbano presso la stazione idrometrica di Ripetta e’ stata individuata a m. 7,00”. Lo comunica il profilo Twitter ufficiale del Comune di Roma.

Al fine di garantire la sicurezza della circolazione stradale gli agenti hanno effettuato chiusure e deviazioni del traffico, causa allagamenti, del sottopasso di Lungotevere Michelangelo altezza piazza delle Cinque Giornate, via Isacco Newton altezza svincolo autostrada Roma-Fiumicino, via Ostiense altezza Malafede e viale Tiziano all’altezza via Maresciallo Pilsudski.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna